Aiuta il tuo team a vivere una vita meno stressante

Vuoi aiutare i tuoi colleghi ad avere una vita meno stressante e più in salute? Sì, ti trovi nel posto giusto. 
La vita di tutti i giorni, soprattutto quella lavorativa, sta rendendo le persone sempre più stressate e malate. Vedendo i ritmi frenetici della società potrebbe sembrare non esserci una soluzione a tutto ciò. In realtà, come vedremo in questo Moonly Blog esistono quattro step che aiuteranno te e il tuo team di lavoro a migliorare la propria salute, e quindi la propria performance lavorativa. 
Se ritieni che i seguenti passi siano in linea con i vostri valori aziendali ti basterà condividerli con i tuoi colleghi.

 

 

Struttura Moonly Blog: 

  1. Un nuovo approccio alla medicina
  2. Il relax è il primo passo per ritrovare la salute
  3. La nutrizione è il secondo passo che ti avrà fatto eliminare lo stress
  4. Il movimento quotidiano è il terzo passo per vivere una vita in salute
  5. Un sonno ottimale è il quarto passo per la tua salute mentale e fisica

 

 

1. Un nuovo approccio alla medicina

Negli ultimi anni la medicina è diventata sempre più un modo per diagnosticare e curare i sintomi, e non per prevenirli. Sempre più studi parlano di "prevenzione alle medicina" e di come i quattro passi che vedremo in seguito ci aiutino a prevenire la maggior parte delle malattie. Prendersi il tempo per rilassarsi, nutrire il proprio corpo in modo intelligente, muoversi ogni giorno e dormire in modo ottimale possono combattere la grand parte delle malattie nel mondo. Entriamo quindi nel dettaglio di questi quattro pilastri.

 

 

2. Il relax è il primo passo per ritrovare la salute

Vivendo una vita iper frenetica spesso associamo il relax a della perdita di tempo. Pensiamo che il movimento fisico o una corretta alimentazione siano più importanti. Essi sono fondamentali come vedremo nei prossimi passi, ma solamente se vengono integrati con del sano relax possono portare benefici reali.
Quando il corpo è stressato produce un ormone chiamato cortisolo, che porta a un aumento della frequenza cardiaca, a un calo dell’appetito e aduna perdita di muscolatura. Un buon modo per integrare il relax nella tua vita è prenderti semplicemente 15 minuti ogni giorno per il tuo rilassamento. Questa dovrà diventare una vera e propria routine per te.
Ogni sera prima di andare a letto fissa la tua routine rilassante del giorno dopo e scegli quali attività svolgerai: potresti fare una passeggiata all’aria aperta, oppure sederti in poltrona e ascoltare il silenzio, oppure fare una chiacchierata al telefono con una persona che ha la capacità di farti rilassare, o ancor meglio eseguire della respirazione rilassante. Un'ottima tecnica respiratoria è la "respirazione 3-4-5". È molto semplice: inspira per tre secondi, quindi trattieni il respiro per quattro secondi e infine espira per cinque secondi. Il vantaggio della respirazione è che puoi svolgerla ovunque ti trovi e i risultati sono immediati.

 

 

3. La nutrizione è il secondo passo che ti avrà fatto eliminare lo stress 

Non abbiamo bisogno della dieta perfetta, bensì di un nuovo approccio alimentare. Uno degli errori che maggiormente commettiamo in campo alimentare è quello di assumere troppo zucchero. Solamente in Gran Bretagna, il numero di persone con diagnosi di diabete di tipo 2 è passato da 1,4 milioni di casi nel 1996 a quasi 3,5 milioni ad oggi.  L’assunzione di troppo zucchero rischia di non farti apprezzare il vero gusto degli alimenti. Se vuoi migliorare la tua salute alimentare e apprezzare veramente i sapori e le sfumature del cibo che mangi dovresti ridurre la quantità di zucchero nella tua dieta.
Può essere difficile fare ciò, soprattutto perché la maggior parte degli alimenti che trovi nei supermercati sono zeppi di zuccheri, anche quelli che non immagineresti. Ogni volta che vuoi acquistare un prodotto che non hai mai comprato in precedenza controlla bene l’etichetta. Lo stai facendo per la tua salute.
Inoltre anche il digiuno è un buon modo per purificare il tuo corpo. Alcuni studi ci consigliano di digiunare ogni giorno per 12 ore: potrebbe sembrare una cosa esagerata, ma in realtà significa ad esempio finire di cenare alle 20:00 e a fare colazione alle 8:00 della mattina. In questo modo il tuo corpo sarà più pulito e sano. 

 

 

 

4. Il movimento quotidiano è il terzo passo per vivere una vita in salute

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, circa il 50% delle donne e il 40% degli uomini negli Stati Uniti e in Europa non sono abbastanza attivi. Oltre a ciò l'inattività rappresenta il 5% di tutti i decessi nel mondo. Se ci pensi bene i nostri corpi sono progettati per muoversi, è qualcosa che dovremmo fare naturalmente. 
Un buon modo per iniziare è integrare della camminata nella nostra giornata. Un consiglio del genere detto 50 anni fa poteva essere scontato ma con l’arrivo di lavori sempre più sedentari il movimento sta diventando una vera e propria esclusività. 
Poniti quindi ogni giorno un obiettivo: inizialmente potrebbe esserti utile un contapassi così da verificare i progressi giornalieri. Dieci mila passi potrebbero essere un buon inizio. Anche in questo caso il segreto sta nel crearsi una routine. Potresti ad esempio decidere di andare a prendere l’autobus a piedi o di svegliarti 30 minuti prima e farti una camminata nel parco vicino a casa. Fai in modo che tu non ci debba più pensare e che il movimento diventi un azione quotidiana come lo era per i nostri antenati. Loro non dovevano pensarci, il movimento era un’abitudine.
La sola camminata naturalmente non basta. Se vogliamo vivere in salute dobbiamo anche sviluppare la forza. Potresti andare in palestra o potresti anche semplicemente eseguire delle semplici routine direttamente in ufficio. Esistono degli esercizi molto semplici che possono essere eseguiti senza macchinari o pesi, e l’ufficio è il luogo ideale per svolgerli. Alcuni di questi esercizio potrebbe essere degli affondi o degli squat per le gambe, oppure dei piegamenti a terra o dei dip sulla sedia per la parte superiore del tuo corpo. Insomma non esistono scuse per non muoversi.
 

 

5. Un sonno ottimale è il quarto passo per la tua salute mentale e fisica

Come per il relax, anche il sonno viene visto dalle persone come un qualcosa di non particolarmente importante. C’è da dire che non sono molti gli studi che sono stati effettuati sul sonno, ma se c’è una cosa che è certa è quanto il sonno ci permetta di vivere la giornata in modo più attivo e quindi in salute. L’insonnia sta colpendo sempre più persone nel mondo e presto essa potrebbe trasformarsi da “piccolo fastidio” a “una vera e propria patologia”.
Il sonno è fondamentale per garantire che la mente e il corpo funzionino correttamente perché, quando dormiamo, il corpo si ripara da solo spazzando via i rifiuti che si accumulano nelle nostre cellule mentre siamo svegli. E attenzione: non è solo la quantità di ore di sonno ad essere importante, anche la qualità è fondamentale. Esistono infatti tre rilevatori del nostro sonno sulla quale possiamo riflettere.
Il primo rivelatore è come ci sentiamo appena svegli. Se appena ci svegliamo siamo ben riposati significa che il tuo sonno è ottimale; se invece appena ti svegli sei ancora stanco significa che c’è qualcosa da dover migliorare.
Il secondo rilevatore riguarda l’orario di sveglia. Per capire se il ciclo biologico del tuo corpo è in ottime condizioni dovresti svegliarti più o meno sempre alla stessa ora.
Il terzo rilevatore riguarda l’addormentamento. Dovresti essere in grado di addormentarti entro circa 30 minuti dopo esserti sdraiato a letto. Se ciò accade, significa che la tua routine quotidiana è orientata ad aiutarti ad addormentarti correttamente.
Se come la maggior parte delle persone anche tu hai almeno uno di questi rilevatori non ottimale eccoti qualche consiglio. Prima di tutto se vogliamo dormire in modo efficace dobbiamo abituarci a dormire nell’oscurità più totale: elimina qualsiasi luce interna e fai in modo che la luce esterna non illumini la tua camera da letto.
Un altro consiglio dell’autore che proviene direttamente dalla sua esperienza è quello del “rituale della buonanotte”. Come avrai sicuramente un rituale lavorativo, anche il tuo sonno dovrà averne uno. Cerca di addormentarti e di svegliarti sempre alla stessa ora. Inoltre sono fondamentali i minuti pre-sonno. Cerca di spegnere ogni dispositivo almeno 30 minuti prima di andare a letto, e prima di addormentarti svolgi delle azioni che ti consentano di rilassarti: potresti fare della respirazione, della meditazione o leggere alcune pagine di un libro.
Tutte queste azioni potrebbero sembrare impegnative, ma una volta creata la tua routine sarà difficile scollarti da essa.

 

 

Conclusioni 

In conclusione possiamo affermare che eliminare lo stress e vivere una vita più in salute è assolutamente possibile. Prendendoti 15 minuti per il tuo relax giornaliero, svolgendo del movimento quotidiano, curando l’alimentazione e svolgendo una buona routine del sonno potrai finalmente sbarazzarti dello stress e vivere una vita in benessere e in salute.

 

Ti ringraziamo per la lettura di questo articolo. Se credi che questi consigli possano essere utili a qualche tuo/tua collega sei libero/a di condividere il nostro Moonly Blog. Grazie per la fiducia.

 

 

____

"Crediamo nell'unicità. Il nostro scopo è ridonare salute mentale e dignità all'essere umano. Aiutiamo le organizzazione più innovative a esaltare l'unicità dei propri collaboratori facendo crescere le persone e l'azienda stessa".
Moonly Team