Colibrì, gufi o allodole? Come aumentare l'energia del team

 tuoi collaboratori sono dei colibrì, dei gufi o delle allodole?

Sì, potrebbe sembrare buffo ma conoscere questa classificazione significa rendere il team di lavoro estremamente più produttivo ed efficiente.

Prima di entrare nel dettaglio di tutto ciò, partiamo appunto con una domanda classica: "come possiamo rendere le persone in azienda più produttive e allo stesso tempo più felici di lavorare?

Questa è una delle domande che i manager si fanno quotidianamente, e la cui risposta non è sempre facile e scontata. 

Per riuscire a portare in superficie il potenziale di ogni persona in azienda abbiamo bisogno di conoscere il livello di energia che ogni persona ha.

Ognuno di noi infatti a livelli di energia più o meno diversa durante la giornata. Ciò significa che Mario potrebbe avere un livello di energia alto dalle 9:00 alle 14:00, Laura potrebbe avere più energia invece dalle 14:00 alle 19:00, e Fabio forse potrebbe addirittura avere più energia dopo cena. 

Purtroppo, nonostante il livello di energia sia massimo in orari differenti, sia Mario che Laura che Fabio sono obbligati a lavorare con i canonici orari d'ufficio, non potendo così lavorare con la loro massima energia, e quindi non scaricando a terra il loro vero potenziale. 

La soluzione potrebbe essere quella di far lavorare Mario più nelle prime ore della mattina, Laura più nel pomeriggio e magari Fabio, se possibile, farlo lavorare dopo cena. 

Certo, a volte questo può risultare difficile all'interno di un'azienda ma il concetto di smart working è proprio questo, "lavorare in modo intelligente".

Se Fabio è più produttivo dalle 19:00 alle 24:00 e ama lavorare la sera perché non possiamo permettergli di fare parte del lavoro a quell'ora? Potrebbe non avere molto senso farlo lavorare la mattina presto quando il suo livello di energia è basso. 

Torniamo ora alla domanda iniziale: "come possiamo rendere le persone in azienda più produttive e allo stesso tempo più felici di lavorare?

Analizzare questa domanda insieme, può rendere tutto il team più allineato su cosa aspettarsi da se stessi e dagli altri nei vari momenti della giornata.

A che cronotipo appartengono i tuoi collaboratori?

Ora ti starai chiedendo: Cos'è un cronotipo? 

Per spiegartelo, prendo spunto da uno dei nostri abstract riguardo la produttività. Quante volte ti è successo di dover fornire dei compiti ai tuoi collaboratori o ai tuoi colleghi?

Sia che tu sia un HR Manager, un Responsabile del personale o qualsiasi altra figura in azienda ti capiterà spesso di dover delegare delle attività. La prossima volta che devi dare delle mansioni a qualcuno chiediti:

“Il collaboratore alla quale sto dando questo compito è un Allodola, un Colibrì o un Gufo?”

Domanda buffa vero? Analizziamola insieme!

In Moonly crediamo molto nel concetto di “energia” e siamo convinti che essa sia una delle tre forze nascoste che ogni lavoratore in azienda dovrebbe esprimere. Ognuno di noi ha dentro di se un energia che non possiamo nemmeno immaginare, e purtroppo per un motivo o per l’altro, spesso, non riusciamo a sfruttarla come vorremmo. E lo stesso vale per il nostro team di lavoro.

Alle volte ci chiediamo:

  • Perché alcuni colleghi hanno più energia in alcuni momenti della giornata e altri sono già sfiniti?
  • Come posso fare in modo che tutto il mio team sprigioni la propria energia al lavoro?

Bene, vediamo un attimo di capire come funziona la nostra energia e come fare a sfruttare al meglio le nostre caratteristiche.
Ognuno di noi, si sa, è diverso dagli altri: ci sono persone con più energia alla mattina e altre con più energia alla sera. 

Gli studi, infatti, dimostrano che in media, una persona su quattro ha un orologio interno diverso, o ancor meglio appartiene ad un cronotipo diverso. Il cronotipo non fa altro che racchiudere le caratteristiche di una persona per quanto riguarda i picchi di energia giornaliera.

I cronotipi possono essere di 3 tipologie e in base ad esso è bene che vengano gestite le mansioni in azienda.

I tre cronotipi

COLIBRÌ

Il primo cronotipo è il colibrì.
I “colibrì” hanno un picco di energia al mattino verso le 8:00 - 9:00, un crollo durante il primo pomeriggio e una risalita dell’energia alla sera. Il picco del mattino è quindi il momento migliore per gestire attività analitiche che richiedono logica e una mente concentrata e disciplinata. Per quanto riguarda le attività che richiedono un pensiero più astratto o "fuori dagli schemi", è meglio gestirlo durante il calo del tardo pomeriggio e della prima serata.

 

GUFO

Il secondo cronotipo è il gufo. 
I “gufi” raggiungono il loro picco di energia intorno alle 21:00, quando preferiscono appunto mettersi al lavoro, e tendono a sperimentare la loro risalita di energia nella tarda mattinata. Gli studi sui modelli di sonno e sui tipi di personalità mostrano che i gufi tendono ad essere tipi più creativi, oltre che un po’ più nevrotici, impulsivi e depressi rispetto al classico cronotipo dei colibrì. Le ricerche dichiarano che il 20-25% delle persone sono gufi. Uno fra questi fu l'inventore Thomas Edison. Dal momento che il picco di energia dei gufi è attorno alle 21:00, questo è il momento di pensare in modo analitico, mentre la tarda mattinata è ideale per attività creative e perspicaci.      

   

ALLODOLA

Il terzo cronotipo è l’allodola. 
Le allodole sono le persone che vanno a letto presto, per poi alzarsi presto alla mattina e che quindi tendono semplicemente a sperimentare il picco, il calo e la risalita di energia poche ore prima del colibrì. Di solito le allodole sono un po’ più stabili, felici, simpatiche e introverse rispetto agli altri.      

 

Ora, detto ciò, capisci quanto è importante conoscere a fondo le persone del tuo Team?

Se davanti a te hai un “gufo” non puoi pretendere che alle 9:00 del mattino svolga attività analitiche perché la sua massima energia è alla sera, quindi potresti far svolgere queste attività a fine giornata.

Oppure se hai di fronte un “allodola” non puoi pretendere che sia creativo al mattino presto, perché quello è il momento ideale per attività logiche.

Il nostro consiglio?

Prima di tutto ti invitiamo a scoprire a quale cronotipo appartieni. Una volta scoperto fai in modo che tutto il tuo team di lavoro sia a conoscenza del proprio cronotipo così da essere allineati sulle mansioni da svolgere.

Una volta fatto ciò, fai in modo che all'interno del team, ognuno sappia il cronotipo dei propri colleghi così da entrare ancor più in empatia tra di loro e conoscersi ancor meglio.

 

Concludiamo con una domanda: 

“Sarà forse il caso di creare degli orari di lavoro diversi in base alla personalità…?

 

"I nostri talenti sono la risorsa più preziosa che abbiamo in azienda. Teniamoceli stretti e in Benessere!" 

- Team Moonly

 

Il Blog che ti consigliamo di leggere

 

 

Ti andrebbe di fare quattro chiacchiere con un nostro Moonly Hero, riguardo la possibilità di portare il Wellbeing nella tua azienda?

Se sì, che ne dici di fissare la tua Moonly CALL senza impegno?

powered by Typeform