Come aumentare la stima in se stessi con i 5 pilastri dell'autostima.

 

Le sfide nel mondo del lavoro sono all’ordine del giorno.

Se fino a qualche anno fa si credeva che l'autostima non fosse fondamentale nel contesto lavorativo, ora più che mai sta diventando una Human skill fondamentale.

Se sei un/una giovane che si sta affacciando al mondo del lavoro o vuoi dare uno slancio alla tua carriera, in questo episodio scoprirai come il tuo livello di autostima potrà renderti un talento unico agli occhi delle migliori aziende.

 

Per prima cosa comprenderemo il vero significato di autostima.

Scopriremo poi i 5 pilastri che sorreggono il tuo livello di autostima e che ti aiuteranno a incrementarlo.

Infine vedremo un semplice esercizio per aumentare la tua autostima che ti farà investire solamente 5 minuti al giorno per i prossimi 7 giorni. 

 

Il 7° episodio di Moonly CAREER sta per iniziare.

Partiamo!

 

Come aumentare l'autostima 


 

Mantieni il focus.

Avvia Moonly Music

 

 

 

 

In questo episodio risponderemo alle seguenti domande.

  1. Che cos’è l’autostima?
  2. In che modo è possibile aumentare l’autostima?
  3. Che correlazione c’è tra autostima e pensieri?
  4. Quali sono i 5 pilastri dell’autostima?
  5. Qual è un esercizio pratico per iniziare ad accrescere la propria autostima?

 

 

Luna Moonly 

 

 

Che cos'è l'autostima e come aumentarla. 

Partiamo subito da una domanda: “che cos’è l’autostima?

L’autostima è una parola costituita da due semplici parole: “auto” e “stima”, ossia la stima che tutti noi abbiamo verso noi stessi.

In poche parole, l’autostima è il modo con il quale valutiamo e percepiamo noi stessi.

 

Autostima valutazione e percezione di sé

 

 

Molte persone pensano che l’autostima sia qualcosa di definitivo e immutabile

La realtà però è ben diversa

Il livello di autostima cambia continuamente durante la nostra vita, portandoci ad avere più o meno autostima in base al senso che diamo alle esperienze che viviamo. 

 

Autostima è influenzata dal senso che diamo alle nostre esperienze di vita

 

 

L’autostima non è altro che il prodotto dei nostri pensieri, e se desideriamo accrescerla dobbiamo conoscere le fondamenta che la caratterizzano. 

Dobbiamo iniziare a vedere l’autostima come una casetta caratterizzata da una serie di pilastri che la sostengono. 

 

I cinque pilastri dell'autostima

 

 

Se tutti i pilastri saranno disposti correttamente il livello di autostima sarà eccellente.

Ma se anche un solo pilastro non dovesse essere allineato in modo ottimale la casa rischierà di crollare.

 

Pilastri fondanti dell'autostima

 

 

Detto ciò, vediamo quali sono i 5 pilastri che sostengono la nostra casa dell’autostima.

Una volta analizzati ti proporrò un esercizio pratico che potrai svolgere nei prossimi 7 giorni.

 

 

 

 

1° pilastro・Vivere consapevolmente

Il primo pilastro si basa sul fatto di vivere consapevolmente.

 

Autostima e vivere consapevolmente

 

 

Siamo così stressati dalla vita di tutti i giorni che facciamo fatica a renderci conto di ciò che svolgiamo e di ciò che ci circonda

Ciò che dobbiamo imparare a fare è essere consapevoli e protagonisti delle proprie azioni.

Ciò significa comprendere se le azioni che stiamo compiendo durante la giornata ci stiano portando verso i nostri obiettivi o se invece siano solamente il frutto di abitudini radicate in noi.

 

Autostima e abitudini

 

 

 

 

2° pilastro・Accettare noi stessi

Il secondo pilastro riguarda l’accettare noi stessi.

 

Accettazione di se stessi e autostima

 

 

Accettarsi significa tifare per se stessi, stare dalla propria parte, abbracciarci. 

Spesso però, che cosa facciamo? 

Diventiamo gli antagonisti di noi stessi: non ci accettiamo e riduciamo di conseguenza il nostro livello di autostima.

È bene quindi iniziare ad accettare noi stessi, le nostre emozioni, i nostri sentimenti, il nostro corpo, la nostra mente e le esperienze che viviamo.

 

Accettare se stessi per aumentare l'autostima 

 

 

Al lato opposto dell’accettazione vi è il rifiuto

Quando ci rifiutiamo stiamo letteralmente gettando al vento il nostro livello di autostima.

Ricordati che il rifiuto è uno dei peggiori nemici per quanto riguarda l’autostima. 

 

Autostima e rifiuto di se

 

 

 

 

3° pilastro・Assumersi la responsabilità

Il terzo pilastro riguarda l’assumersi la responsabilità.

 

Assumersi la responsabilità per aumentare l'autostima

 

 

La vita è fatta di decisioni: a volte decidiamo in modo funzionale, altre volte invece le nostre decisioni si rivelano non ottimali

In ogni caso, se vogliamo aumentare il nostro livello di autostima dobbiamo diventare consapevoli del fatto che qualsiasi decisione prendiamo nella vita, essa è sotto la nostra piena responsabilità.

 

Aumentare l'autostima tramite la decisione

 

 

Dare la colpa agli altri delle scelte compiute da noi stessi non ci permetterà di crescere e migliorare.

Anzi, inconsciamente diventeremo sempre più deboli e la stima verso noi stessi si ridurrà notevolmente

Essere invece responsabili delle proprie azioni ci aiuterà a diventare delle persone mature, centrate e capaci di dare una risposta agli avvenimenti della vita. 

La parola “responsabilità” infatti, significa proprio “essere abili di dare una risposta”. 

 

Autostima e responsabilità 

 

 

Ora ti chiederai: “dare una risposta a cosa?”

Semplice: a tutte le decisioni - funzionali e non funzionali - che prendiamo nella vita. 

 

Decidere significa recidere

 

 

Il fatto di aver preso una decisione sbagliata non significa che tutto sia andato a rotoli. 

Un modo per rispondere a quell’errore c’è sempre. 

Essere responsabili significa dare una risposta a quell’avvenimento e sistemare la situazione nel miglior modo possibile.

 

Coltivare l'autostima dando una risposta agli eventi

 

 

 

 

4° pilastro・Chiarire i nostri obiettivi

Il quarto pilastro si basa sul chiarire i nostri obiettivi.

 

Chiarire i nostri obiettivi per incrementare l'autostima

 

 

Quello che spesso accade è che tendiamo a porci obiettivi poco chiari, che nemmeno noi comprendiamo a fondo

Un obiettivo, se ben definito, dovrebbe essere chiaro e comprensibile non solamente a noi, ma anche a qualsiasi altra persona incontriamo.

Più riusciremo a fare chiarezza su ciò che vogliamo più diventerà semplice raggiungere quell’obiettivo. 

 

Aumentare l'autostima facendo chiarezza sui propri obiettivi 

 

 

Ora, rifletti insieme a me.

Immagina di trovarti in un paesino di montagna ai piedi delle Dolomiti e di voler raggiungere una delle vette che si trova al di sopra questo paesino. 

 

Esempio autostima montagna

 

 

Il fatto di non avere ben chiaro in mente quale sarà la vetta che vorrai raggiungere ti recherà non poca confusione

Probabilmente sarai motivato/a nei primi minuti, ma una volta che sarai a metà del percorso, non sapendo dove andare, ti sentirai confuso/a e rischierai di non raggiungere la vetta. 

 

La confusione è nemica dell'autostima

 

 

La mancanza di chiarezza rischia di frenare la nostra motivazione interna nel raggiungere quell'obiettivo specifico. 

Forse ci sentiremo motivati in un primo periodo, ma con l’avanzare dei giorni la confusione sarà sempre più alta e non sapendo dove andare ci perderemo lungo la strada.

 

La confusione riduce l'autostima e aumenta il rischio di perderci

 

 

 

 

5° pilastro・Identificare i propri valori

Il quinto pilastro si basa sull’identificare i propri valori.

 

Identificare i propri valori per innalzare l'autostima

 

 

Ognuno di noi è spinto ogni giorno dai propri valori

I valori sono delle vere e proprie guide che ci permettono di vivere la vita e il lavoro con lo stato d’animo ideale. 

 

I valori sono delle guide

 

 

Alcuni valori potrebbero essere la fiducia, il rispetto, la pazienza, l’organizzazione, l’etica, l’amore, la collaborazione, la puntualità

 

Esempi di valori

 

 

Sono tantissimi i valori, ma solitamente sono solo una manciata quelli più importanti nella vita di tutti i giorni.

E la bella notizia è che ognuno di noi ha i propri.

 

Ognuno ha i propri valori

 

 

L’errore che non dobbiamo assolutamente compiere è quello di pensare che tutti dovrebbero avere gli stessi nostri valori

Ci sono persone che credono molto nella fiducia e nel rispetto.

Altre che credono maggiormente nella collaborazione e nella puntualità

Altre ancora che credono fermamente nella trasparenza e nella pazienza.

 

 

Valori personali autostima

 

 

Qualsiasi valore, benché sia funzionale, va bene e deve essere rispettato

 

 

Rispetto dei valori altrui

 

 

Bene, ora che abbiamo accennato i 5 pilastri che andranno a forgiare il tuo livello di autostima, ti propongo un semplice esercizio per iniziare ad essere più sicuro di te stesso/a.

 

 

 

 

 

Esercizio autostima.

Devi sapere che la tua autostima va a braccetto con l’immagine che tu hai di te stesso/a

 

Autostima e l'immagine che abbiamo di noi stessi

 

 

Cosa significa ciò? 

Ti faccio subito un esempio.

Immagina di percepirti come una persona incapace, debole e inadeguata

 

Bassa autostima

 

 

Come credi sarà il tuo livello di autostima

Come pensi affronterai gli ostacoli di tutti i giorni?

 

Domanda riflessiva bassa autostima

 

 

Immagina ora invece di percepirti coma una persona capace, forte e determinata

 

Forte autostima

 

Come sarà, secondo te, il tuo livello di autostima

E di conseguenza, come sarà il tuo livello di benessere psicofisico

Come credi affronterai la sfide della vita?

 

Domanda riflessiva forte autostima 

 

 

Come hai notato, ho utilizzato la parola “immagina”. 

Immaginazione e autostima

 

 

Ciò significa che gran parte della tua autostima sta proprio nella tua capacità di immaginare te stesso/a.

Lo so che potrebbe sembrare strano, ma la realtà è che la percezione che noi abbiamo di noi stessi parte proprio dall’immaginazione, ossia il modo con il quale immaginiamo noi stessi nella nostra mente

 

Autostima immaginazione percezione di sé 

 

 

L'esercizio che ti propongo parte da una semplice riflessione che svolgerai nei prossimi giorni.

La domanda che ti consiglio di porti nei prossimi giorni è la seguente. 

“Che immagine ho di me stesso/a nella mia mente?”

 

Immagine di se stessi e autostima 

 

 

Te lo ripeto.

“Che immagine ho di me stesso/a nella mia mente?” 

 

Immagine di se stessi e stima di sé 

 

 

Non serve che tu risponda ora.

Vorrei che ti ponessi questa domanda almeno una volta al giorno per i prossimi sette giorni. 

Ti basterà prenderti cinque minuti di tempo (nel momento della giornata a te più congeniale) e riflettere su questa domanda.

“Che immagine ho di me stesso nella mia mente?”

 

Esercizio autostima

 

 

Non c’è risposta corretta o sbagliata.

Esiste solamente la tua di risposta. 

 

Esercizio personale autostima

 

 

Una volta trascorsi questi primi 7 giorni ti consiglio di dedicare le successive cinque settimane nel focalizzarti su un singolo pilastro alla settimana.

 

Pilastro autostima

 

 

Ciò significa che nella prima settimana ti focalizzerai sulla tua consapevolezza.

 

Primo pilastro dell'autostima

 

 

La seconda settimana ti prenderai qualche minuto al giorno per accettare te stesso/a.

 

Secondo pilastro dell'autostima

 

 

La terza settimana ti concentrerai sul prenderti la responsabilità di ciò che ti accade ogni giorno.

 

Terzo pilastro dell'autostima

 

 

La quarta settimana farai chiarezza sui tuoi obiettivi.

 

Quarto pilastro dell'autostima

 

 

Infine, la quinta settimana, rifletterai su quali siano i valori nei quali credi maggiormente.

 

Quinto pilastro dell'autostima

 

 

Una volta terminate queste 5 settimane tornerai a riflettere sulla domanda riflessiva che ti ho proposto poco fa.

Dovrai quindi chiederti: "che immagino ho di me stesso nella mia mente?"

 

Che immagine ho di me stesso

 

 

Se avrai fatto un ottimo lavoro ti renderai conto che in 5 settimane il tuo livello di autostima sarà già aumentato.

Ciò non significa che non dovrai più lavorare sulla tua autostima.

Una volta terminate le cinque settimane il mio consiglio è quello di focalizzarti per un mese intero su un pilastro specifico.

 

Pilastri autostima esercizio

 

 

Sceglierai tu, in piena autonomia, il pilastro che credi sia più funzionale rafforzare.

Per un mese intero ti focalizzerai su quel pilastro, e alla fine del mese ti porrai nuovamente la domanda: "che immagine ho di me stesso nella mia mente?"

 

L'immagine che ho di me stessa

 

 

Purtroppo, o per fortuna, i giudici che dichiarano il tuo livello di autostima non sono le persone che ti circondano ogni giorno. 

L’unico vero giudice della stima che avrai in te stesso/a sarai proprio tu

Certo, le persone potranno influenzarti, ma il decisore finale sei e rimarrai sempre tu

Perciò, la stima e la sicurezza che avrai in te stesso/a, dipenderà quasi esclusivamente dall’idea che ti sarai fatto/a di te e della persona che vorrai diventare

 

Chi vuoi diventare, ambizione e autostima

 

 

Cosa pensi di te stesso/a

Come ti vedi

Quali sono le tue ambizioni

Come credi ti vedano gli altri?

    Queste sono tutte domande che andranno a influenzare il tuo livello di autostima. 

     

    Domande riflessive autostima

     

     

    La stima che hai verso te stesso/a diminuirà quando le tue ambizioni saranno basse, quando ti vedrai come una persona immeritevole, o quando penserai che gli altri ti vedano come una persona incapace.

     

    Autostima bassa

     

     

    D'altro lato la tua autostima aumenterà quando vivrai nel rispetto delle tue idee, dei tuoi valori e del tuo credo interiore.

     

    Autostima alta

     

     

     

     

    Conclusione

    Bene, anche questo episodio sta per concludersi.

    In questo episodio abbiamo capito che i 5 pilastri dell’autostima sono:

    • Primo pilastro・Vivere consapevolmente.
    • Secondo pilastro・Accettare noi stessi.
    • Terzo pilastro・Assumersi la responsabilità.
    • Quarto pilastro・Chiarire i nostri obiettivi.
    • Quinto pilastro・Identificare i propri valori.

     

     

    Cinque pilastri che costruiscono l'autostima 

     

     

    Infine abbiamo visto un esercizio pratico che potrai sperimentare nei prossimi giorni.

    L’esercizio si basa:

    • su una semplice riflessione che dovrai svolgere una volta al giorno
    • e su un lavoro interioriore che dovrai svolgere per quanto riguarda i tuoi 5 pilastri dell'autostima.

     

    Riflessione e lavoro interiore per aumentare l'autostima

     

     

    Detto ciò, ricordati che sei tu il/la protagonista della tua autostima.

    Tutto parte dalla tua mente.

     

    Protagonista

     

     

    Congratulazioni per aver terminato questo episodio.

    Ricordati che il miglior modo per interiorizzare le Human skills è quello di unire la parte teorica con la parte pratica.

    Ora sta a te mettere in atto le strategie che hai appena appreso.

    Se ti va, condividi questo link con 3 persone che sai già potranno beneficiarne.

    In questo modo avrai aiutato altre persone come te a esaltare la propria unicità.

    Tutto questo per ridonare dignità all'essere umano.

     

    Grazie, e a presto.

    Moonly Editorial Team

     

    _

    Tutti i nostri episodi sono realizzati dal nostro Team editoriale di Psicologi, Business Coach e Consulenti filosofici.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA