Come rafforzare la propria centratura di fronte a emozioni spiacevoli.

 

Ansia, paura e rabbia.

Che ci piaccia o no queste tre emozioni sono emozioni che tutti noi viviamo: sia al lavoro che fuori dal lavoro.

La bella notizia è che vi sono dei modi per affrontarle e per placare la loro forza.

 

Se sei un/una giovane che si sta affacciando al mondo del lavoro o vuoi dare uno slancio alla tua carriera, l’episodio che stiamo per iniziare ti avrà permesso di coltivare una delle più importanti Human skills in assoluto: l’intelligenza emotiva.

In questo episodio vedremo tre tecniche pratiche che potrai sperimentare in totale autonomia per ridurre l'impatto dell’ansia, della paura e della rabbia.

Non preoccuparti, non sei l’unico/a a vivere queste emozioni.

Tutti noi le viviamo.

 

L'8° episodio di Moonly CAREER sta per iniziare.

Partiamo!

 

 Emozioni piacevoli spiacevoli


 

Mantieni il focus.

Avvia Moonly Music

 

 

 

 

In questo episodio risponderemo alle seguenti domande.

  1. Per quale motivo le emozioni spiacevoli si fanno vive in noi?
  2. Qual è una tecnica pratica per ridurre l’emozione della paura?
  3. Qual è una tecnica pratica per ridurre l’emozione dell’ansia?
  4. Qual è una tecnica pratica per ridurre l’emozione della rabbia

 

 

Luna Moonly 

 

 

 

Le emozioni spiacevoli. 

Sarebbe bello poter vivere solamente emozioni piacevoli, non credi?

Immagina una vita di sola gioia, felicità amore

Immagina una giornata lavorativa di sola soddisfazione, allegria e orgoglio

Sarebbe fantastico, non trovi?

 

Emozioni piacevoli quali sono? 

 

 

Se da un lato vivere solamente emozioni piacevoli potrebbe sembrare la strada alla felicità, d’altro lato dobbiamo ricordarci che le emozioni spiacevoli si fanno vive in noi per aiutarci e proteggerci.

 

Le emozioni spiacevoli servono per aiutarci e proteggerci 

 

Immagina un venditore che si sente perennemente frustrato a causa delle continue porte in faccia che riceve al lavoro.

 

Emozione frustrazione

 

 

Oppure immagina un'addetta al customer service che vive dei momenti di sconforto nel non riuscire a risolvere una problematica a un cliente.

 

Emozione sconforto

 

 

O ancora, immagina uno sviluppatore di software che da un momento all’altro entra in ansia a causa di alcuni problemi tecnici da dover risolvere con urgenza.

 

Emozione ansia

 

 

Insomma, ognuno di noi vive emozioni spiacevoli.

Nessuno escluso.

 

Tutti vivono emozioni 

 

Per questo motivo dobbiamo capire come rafforzare la nostra centratura nel momento esatto in cui queste emozioni si fanno vive.

 

Emozioni e rafforzare la centratura 

 

Vediamo quindi tre tecniche pratiche che potrai sperimentare in quei momenti particolari.

 

 

 

 

Prima tecnica intelligenza emotiva・Il mio respiro

La prima tecnica che ti consiglio di sperimentare si chiama “Il mio respiro”. 

 

Tecnica emozioni il mio respiro

 

 

Questa tecnica ha lo scopo di favorire in te uno stato di rilassamento ogni volta che entri in uno stato d’animo negativo dovuto a un’emozione spiacevole come ad esempio l’ansia, la paura o la rabbia.

 

Emozioni ansia paura rabbia

 

La tecnica è molto semplice.

Quando l’emozione si farà viva in te dovrai spostarti di qualche metro dal luogo in cui ti troverai in quel momento, e iniziare a portare l’attenzione sul tuo respiro.

 

Respiro e emozioni

 

 

Molto probabilmente sentirai un respiro un po’ affannoso.

Non preoccuparti, è normale

Quello che dovrai fare in quel momento è adottare una di queste tre tipologie di respiro: il respiro della calma, il respiro della freschezza o il respiro anti-stress.

 

Tecniche calma freschezza anti stress 

 

 

Ora ti spiego esattamente come funzionano tutte e tre queste tipologie di respirazione

Sarai poi tu a decidere quale sia più adatta a te.

Il mio consiglio è naturalmente quello di sperimentare queste tre tipologie prima che l’emozione si faccia viva.

In questo modo, quando l’emozione si farà viva avrai già preso dimestichezza con la tipologia da utilizzare.

 

Prendere dimestichezza con tecniche emozioni

 

 

Potresti quindi sperimentare la prima tipologia respiratoria nei prossimi 15 giorni.

La seconda nei successivi 15 giorni.

E la terza negli ultimi 15 giorni.

In questo modo, fra 45 giorni avrai già preso confidenza con tutte e tre le tipologie e potrai utilizzare quella più funzionale per te.

 

Esercizio emozioni

 

 

Partiamo quindi con la prima: il respiro della calma.

 

Emozione calma

 

 

Il respiro della calma prevede che tu inspiri per 5 secondi, esperi per 5 secondi e rimani senz'aria per 5 secondi. 

In poche parole dovrai far entrare l’aria dal naso in 5 secondi, la farai poi uscire sempre dal naso per 5 secondi e una volta che l’avrai fatta uscire rimarrai in apnea per 5 secondi.

Questo ciclo ti basterà ripeterlo per 5 minuti.

Ricordati di inspirare ed espirare solamente dal naso.

 

Tecnica respiro della calma

 

Arriviamo ora alla seconda tipologia: il respiro della freschezza.

 

Emozioni freschezza

 

 

Nel respiro della freschezza, dovrai inspirare dal naso per 5 secondi, trattenere l’aria per 3 secondi, ed espirare lentamente dalla bocca per 7 secondi.

Anche questo ciclo ti basterà svolgerlo per 5 minuti.

 

Tecnica respiro della freschezza

 

Infine vi è la terza tipologia: il respiro anti-stress.

 

Emozioni anti stress

 

 

Nel respiro anti-stress andrai a inspirare per soli 2 secondi dal naso, per poi buttare fuori l’aria lentamente in 6 secondi, sempre dal naso. 

In questo caso non vi è nessun momento di apnea, e la durata complessiva è nuovamente di 5 minuti.

 

Tecnica respiro anti stress 

 

 

Ottimo, passiamo ora alla seconda tecnica.

 

 

 

 

 

Seconda tecnica intelligenza emotiva・La mia mano sul cuore

La seconda tecnica si chiama “La mia mano sul cuore”.

 

Tecnica emozione la mia mano sul cuore

 

 

Ti consiglio di utilizzare questa tecnica ogni volta che nasce in te l’emozione della rabbia.

 

Emozione della rabbia 

 

 

Hai mai sentito la frase: “Sono così arrabbiato che ho il sangue al cervello!”?

Questa frase viene spesso utilizzata quando si prova rabbia verso qualcosa o qualcuno, ed è proprio ciò che succede nella realtà.

Quando iniziamo ad arrabbiarci il flusso sanguigno viene alternato.

Esso inizia a concentrarsi maggiormente nelle aree in cui abbiamo bisogno di sangue in quel momento per prendere delle decisioni razionali, ossia il cervello.

 

Emozioni e cervello 

 

 

Prima di prendere una decisione razionale però, sarebbe meglio calmarci

Per fare ciò dobbiamo riportare il flusso sanguigno nella norma. 

Ecco che per fare ciò entra in gioco la tecnica “La mia mano sul cuore”.

 

Mano cuore ed emozioni

 

 

Immagina di trovarti al lavoro.

A un certo punto ricevi una notizia poco piacevole da parte di un tuo cliente o un tuo collega.

Questa notizia fa immediatamente scattare in te la rabbia.

 

Una notizia può recare rabbia 

 

 

Quella rabbia, non solo rischierà di rovinare il rapporto con l’altra persona, ma ti impedirà di portare avanti la tua giornata nel migliore dei modi.

Inoltre, quella rabbia, rischierà di farti prendere decisioni avventate che potrebbero compromettere i tuoi risultati lavorativi.

 

Capacità decisionale ed emozioni 

 

 

Quindi, quando ti troverai in una situazione del genere ricordarti di svolgere queste tre azioni:

  • chiudi gli occhi,
  • metti la mano sul cuore
  • e concentrati sul tuo battito cardiaco.

 

Ascolto battito del cuore esercizio intelligenza emotiva 

 

Ascoltando il tuo cuore per 60 secondi vedrai che il tuo stato d’animo si calmerà.

Il flusso sanguigno si sincronizzerà e riuscirai a prendere decisioni in modo più funzionale.

 

Cuore emozioni

 

 

Lo so che in questo momento potresti dire: “Facile a dirsi, ma quando si è arrabbiati è difficile decidere di mettere la mano sul cuore e ascoltare il proprio battito”.

Come hai detto tu, è proprio una questione di “decisione”. 

Devi abituarti a decidere di utilizzare questa tecnica

 

Capacità decisionale intelligenza emotiva soft skills

 

 

Non sarò né io né il tuo interlocutore a mettere la mano sul tuo cuore.

Sarai tu a decidere se farlo o meno.

Ricordati che lo stai facendo per il tuo bene.

Inoltre, più volte svolgerai questa tecnica più velocemente essa diverrà un’abitudine.

 

Abitudine intelligenza emotiva

 

 

Anche in questo caso potresti iniziare a sperimentare questa tecnica nella vita di tutti i giorni.

Potresti ad esempio praticarla durante una pausa lavorativa, o in alternativa prima del lavoro.

 

Quando coltivare l'intelligenza emotiva

 

 

Ti basterà prenderti 1 minuto di tempo per i prossimi 30 giorni.

 

Frequenza esercizio emozioni 

 

 

Veniamo ora alla terza tecnica

 

 

 

Terza tecnica intelligenza emotiva・30 secondi di focus

La terza tecnica si chiama “30 secondi di focus”.

 

Esercizio emozioni trenta secondi focus

 

 

Ti consiglio di utilizzare questa tecnica ogni volta che entrerai in uno stato d’animo d’ansia.

 

Emozione ansia

 

 

Immagina di sentirti in ansia per un avvenimento importante che avverrà fra qualche giorno.

Potresti sentirti in ansia per un incontro importante che avrai con un cliente. 

O per una presentazione di un progetto delicato.

O magari per il lancio del vostro nuovo software.

 

Quando arriva l'ansia

 

 

In questi casi, ciò che ti consiglio di fare è fermarti per 30 secondi e focalizzarti su qualcosa di piacevole che si trova vicino a te in quel preciso momento.

 

Focus ed emozioni

 

 

Se ad esempio ti trovi in ufficio potresti semplicemente portare il tuo focus su una bella pianta o sul cielo azzurro che vedi dalla finestra. 

 

Focus natura ed emozioni 

 

 

Se invece ti trovi a casa potresti focalizzare la tua attenzione su un bel quadro o sul tuo gatto che si trova in salotto, o sul morbido cuscino che è posizionato al centro del tuo letto. 

 

Concentrazione intelligenza emotiva

 

 

Oppure se ti trovi all’aria aperta ti basterà portare il focus su un bel fiore, su un albero o su qualche animaletto.

 

Natura emozioni

 

 

E se invece l’ansia si fa viva alla sera ti basterà uscire di casa e ammirare una stella in particolare, o perché no, focalizzarti sulla luna che si trova lì alta nel cielo.

 

Luna stelle esercizio intelligenza emotiva 

 

 

Basteranno 30 secondi per cambiare la tua prospettiva

Quei pochi secondi ti avranno aiutato a spezzare quel pensiero e quell’emozione spiacevole, portando un tocco di serenità e felicità nella tua giornata. 

 

Serenità e felicità 

 

 

Anche in questo caso, più metterai in atto questa tecnica maggiormente essa farà il suo effetto

Quindi non preoccuparti se la prima volta che guarderai un fiore il tuo livello d'ansia si ridurrà di poco

Fallo più volte e vedrai che la tecnica avrà maggior successo

 

Costanza esercizi intelligenza emotiva 

 

 

Inutile dirti che se invece di concentrarti per 30 secondi deciderai di focalizzarti per qualche minuto, questa tecnica avrà ancor più efficacia

Ad ogni modo, ti assicuro che basteranno 30 secondi per vedere i primi importanti risultati.

 

Risultati esercizi intelligenza emotiva

 

 

Detto ciò, se credi che questa tecnica potrà esserti d’aiuto sperimentala nei prossimi giorni.

Ti basterà prenderti 30 secondi ogni mattina.

In quei 30 secondi, invece di guardare il tuo smartphone, ti basterà ammirare quella bella pianta o quel bel quadro che si trova a casa tua.

 

 

 

 

 

Conclusione

Bene, anche questo episodio sta per concludersi.

In questo episodio abbiamo capito che ognuno di noi vive emozioni spiacevoli.

Il segreto è quello di utilizzare delle tecniche affinché esse possano placare la loro forza.

 

Come placare le emozioni

 

 

Le tre tecniche che abbiamo visto sono:

  • Il mio respiro” che potrai utilizzarla quando vivi l’emozione dell’ansia, della paura o della rabbia.
  • La mia mano sul cuore" che potrai sperimentarla nei momenti di rabbia.
  • 30 secondi di focus” che potrai utilizzarla nel caso in cui l’ansia si faccia viva in te.

 

Tecniche placare le emozioni spiacevoli

 

 

Congratulazioni per aver terminato questo episodio.

Ricordati che il miglior modo per interiorizzare le Human skills è quello di unire la parte teorica con la parte pratica.

Ora sta a te mettere in atto le strategie che hai appena appreso.

Se ti va, condividi questo link con 3 persone che sai già potranno beneficiarne.

In questo modo avrai aiutato altre persone come te a esaltare la propria unicità.

Tutto questo per ridonare dignità all'essere umano.

 

Grazie, e a presto.

Moonly Editorial Team

 

_

Tutti i nostri episodi sono realizzati dal nostro Team editoriale di Psicologi, Business Coach e Consulenti filosofici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA