Martina Cocco

 

Roma, viaggi, animali, tramonto, sensibilità.

Questo è solamente un piccolo assaggio dell'unicità di Martina.

Scopriamo il lato umano di LAV attraverso gli occhi di Martina Cocco.

 

 

_

Ciao Martina, raccontaci un po’ di te.

Sono Martina Cocco, ho 31 anni e sono di Roma.

È difficile trovare un primo punto da cui partire per raccontarsi, ma provo a buttarmi parlandovi della passione che sto trascurando di più in questo periodo pandemico: i viaggi. 

Spesso mi definisco una viaggiatrice low cost, un concetto che in realtà distribuisco in una visione molto più allargata a quella del mero budget per una vacanza.

Per me i viaggi sono un concentrato di esperienza capace di farmi vivere un insieme di emozioni enorme in un tempo piccolo.

Se ripenso alle migliaia di foto che cerco di fare in ognuno di questi viaggi, armata di un banalissimo smartphone, mi viene in mente la seconda parola chiave con cui descrivermi: sensibilità. 

La Treccani la definisce come “la capacità e l’attitudine a ricevere impressioni attraverso i sensi”, una vera e propria abilità che però molte volte viene vista in maniera negativa.

Io la considero un vantaggio, una super dote capace di farmi provare le farfalle nello stomaco mentre fotografo un tramonto in Grecia o una bellissima farfalla in Malesia.

È proprio grazie alla mia sensibilità che sono arrivata alla mia più grande passione: gli animali. Il loro benessere è una mia priorità, il valore portante della mia quotidianità dentro e fuori l’ufficio.



Vantaggi lavorare a LAV, competenze trasversali in LAV, come si lavora a LAV, formazione in LAV lavorare a  LAV, carriere a LAV, lavoro giovani in LAV,

 

 






_

Cosa ti ha portata a entrare in LAV?

Quando ho portato a termine la mia Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione, nell’ormai lontano 2012, ho deciso di portare avanti una Tesi particolare, ma pregna di valore per il mio percorso: “I diritti animali, un obbligo evoluzionistico oltre lo specismo”. 

Ecco, se dovessi individuare il primo mattoncino che mi ha portata a lavorare in LAV, lo rivedrei proprio con me che scrivo quel documento al pc, contornata da libri sul mondo animale.

Dopo un percorso di Laurea Magistrale in “Comunicazione e Pubblicità per Organizzazioni pubbliche e no profit” ho iniziato la mia carriera nel No Profit con uno stage in Medici Senza Frontiere e da lì in pochi mesi sono arrivata ad essere parte di un gigantesco team in Save the Children. 

Quest'ultima mi ha davvero cresciuta professionalmente e umanamente, ma quando la mia vista, dopo ormai 4 anni in Save the Children, ha incrociato la posizione aperta in LAV non ho avuto esitazioni: è lei il luogo in cui volevo arrivare fin dall'inizio.



Vantaggi lavorare a LAV, competenze trasversali in LAV, come si lavora a LAV, formazione in LAV lavorare a  LAV, carriere a LAV, lavoro giovani in LAV,

 

 





_

Che definizione daresti al tuo lavoro in LAV?

Definirei il mio lavoro in LAV come un percorso in cui, insieme a tutto il Team Digital di cui sono Coordinator, cerco di accompagnare l’Associazione verso l’innovazione.

Quest’ultima diventa così un mezzo molto importante con cui si può arrivare a salvare e supportare più animali possibile, un modo nuovo di fare cose che "si sono sempre fatte così". 



Vantaggi lavorare a LAV, competenze trasversali in LAV, come si lavora a LAV, formazione in LAV lavorare a  LAV, carriere a LAV, lavoro giovani in LAV,

 

 

 



_

Quali sono le 3 soft skills che reputi più importanti nel tuo team e che consiglieresti ai giovani di coltivare?

Le soft skills che a mio parere sono fondamentali per fare digital nel settore No profit sono la collaborazione, la reattività e il forte orientamento alla mission.

La collaborazione, importantissima per riuscire a collaborare con le varie anime che ci sono nell’associazione. Il Digital è un tema trasversale, e questa trasversalità deve essere necessariamente presente in chi si affaccia a questo mondo.

La reattività, fondamentale nelle situazioni di emergenza in cui c’è bisogno di lavorare al meglio nel minor tempo possibile.

Forte orientamento alla mission, senza il quale sarebbe impensabile riuscire a dare sempre il meglio nel proprio lavoro.



Vantaggi lavorare a LAV, competenze trasversali in LAV, come si lavora a LAV, formazione in LAV lavorare a  LAV, carriere a LAV, lavoro giovani in LAV,








_

Che consiglio daresti ai giovani che stanno cercando la propria strada nel mondo del lavoro?

Il mio consiglio è di immaginare il lavoro come un qualcosa che per forza di cose riempirà la maggior parte delle vostre giornate.

È un elemento che vi farà passare otto ore al giorno con un obiettivo e con delle persone con cui collaborare.

Detto così potrebbe sembrare scoraggiante, ma in realtà ci dovrebbe far comprendere l’importanza dello scegliere un settore, un compito, un lavoro che sia entusiasmante e vicino alle nostre passioni. 

Non sempre ci si troverà a lavorare nel mondo lavorativo che ci siamo scelti, ma quasi sempre si potrà provare, provare e riprovare per arrivarci.



Vantaggi lavorare a LAV, competenze trasversali in LAV, come si lavora a LAV, formazione in LAV lavorare a  LAV, carriere a LAV, lavoro giovani in LAV,








_

Al giorno d’oggi, quanto ritieni importante crescere costantemente sia a livello tecnico che a livello umano?

Penso che al giorno d’oggi sia davvero fondamentale prevedere una crescita continua delle proprie abilità. Viviamo in un mondo in costante cambiamento e pensare di restare fermi in un punto con le proprie conoscenze è davvero impossibile. 

Certo è che non possiamo crescere solamente a livello tecnico. Ogni giorno ci interfacciamo con tante persone nel nostro lavoro, siamo strettamente legati all’aspetto umano di ogni collega e ogni nostro difetto rischia di amplificarsi in situazioni di stress lavorativo. 



Vantaggi lavorare a LAV, competenze trasversali in LAV, come si lavora a LAV, formazione in LAV lavorare a  LAV, carriere a LAV, lavoro giovani in LAV,

 



 

 

_

Cosa ami maggiormente di LAV?

La cosa che mi piace maggiormente della LAV è la coerenza, quel filo su cui sono appese tutte le iniziative, le persone, le campagne dell’Associazione.

Non ci sono vie di mezzo, strade intermedie e cose poco nitide. C’è questo fil rouge che lega ogni cosa a quella successiva.

Amo la lotta per i diritti degli animali, in quanto in ogni angolo dell’ufficio si respira questo obiettivo comune di garantire loro una vita dignitosa. 



Vantaggi lavorare a LAV, competenze trasversali in LAV, come si lavora a LAV, formazione in LAV lavorare a  LAV, carriere a LAV, lavoro giovani in LAV,

 

  

 

 

Scopri altre storie di LAV, qui →

Oppure, visita il sito, qui →