Gestire le persone in azienda: ciò che lì fuori non vogliono dirti.

 

Se c'è un problema che ogni azienda in questo periodo deve affrontare quello si chiama "come gestire i propri collaboratori."

Quando si parlare di gestione delle persone in azienda si tende spesso a parlare di come valutare o come motivare le persone al suo interno.

Quasi mai si riflette sulla gestione attuale dei propri team di lavoro e sulla presenza o meno delle tre tipologie di persone.

Infatti, per gestire al meglio i propri collaboratori dobbiamo renderci conto che la popolazione aziendale si divide in tre tipologie di persone.

La percentuale di queste tre tipologie all'interno della vostra azienda cambierà la modalità di gestione del personale.

Ora approfondiamo il tutto

Stiamo per iniziare il 4° episodio di Moonly TRAINING.

Partiamo.

 

 

Come gestire le persone poco motivate

 

 

In questo episodio risponderemo alle seguenti domande:

  1. Come gestire al meglio la comunicazione con le persone svogliate e poco motivate in azienda?
  2. Come trattenere i fuoriclasse dell'azienda nonostante la scarsa motivazione degli altri membri del team?
  3. Quali sono le tre tipologie di persone che vanno a caratterizzare l'efficienza aziendale?
  4. Che tono comunicativo è bene utilizzare con le persone che non hanno voglia di lavorare?
  5. Come gestire al meglio la comunicazione all'interno del team?
  6. Come fanno le aziende più innovative al mondo a mantenere motivati i propri collaboratori?

 

 

 luna moonly

Moonly

 

Come sempre, massima trasparenza.

  • L'episodio che stiamo per iniziare non contiene alcuna pubblicità o link di affiliazione.
  • Abbiamo scelto lo sfondo nero per non stancare i tuoi occhi.
  • Più il luogo nel quale ti trovi è buio migliore sarà la tua esperienza di apprendimento.
  • Ci piacerà leggere il tuo feedback anonimo qui.
  • Se vuoi ottimizzare il tuo tempo puoi scaricare l'estratto dell'episodio qui.
  • La maggior parte degli episodi sono realizzati in collaborazione con il nostro pool di Psicologi, Business Coach e Data Scientist che stanno portando avanti il nostro progetto di Auto-leadership.
  • Se preferisci la modalità "video", qui sotto trovi il video dell'episodio (il testo è più ricco di dettagli).

 

 

 

 

 

 

 

 

La gestione delle persone poco motivate (e svogliate).

È normale avere persone svogliate in azienda?

Questa domanda è una delle domande che ogni azienda dovrebbe farsi.

Soprattutto in chiave di analisi dati e di tutto ciò che ruota attorno alla People Analytics (o HR Analytics).

 

 

Come analizzare la motivazione delle persone con la people analytics



Quindi, è normale avere persone svogliate in azienda?

La risposta è .

In qualsiasi azienda (anche nelle aziende più innovative e impattanti) vi è almeno una piccola percentuale di persone svogliate. 

Persone che non hanno voglia di lavorare.


Naturalmente non stiamo facendo discriminazione, ci mancherebbe. 

Anzi, quello che vedremo in questo episodio si avvicina molto al vero concetto di rispetto.

 

 

Portare il rispetto in azienda


 

Rispetto verso tutte quelle persone che ogni giorno portano avanti gli obiettivi aziendali. 

Rispetto verso coloro che si impegnano per sentirsi delle persone realizzate

Il fatto che ci siano delle persone svogliate in azienda non significa che queste persone non siano capaci, non siano all’altezza o non si meritino quel determinato lavoro. 

Ogni persona ha dentro di sé un potenziale.

Un potenziale che può essere coltivato ed espresso

 

 

Colitivare il potenziale in azienda

 

 

A volte però è necessario essere realisti: se una persona non ha voglia di lavorare bisogna ammetterlo.

E dobbiamo anche ricordarci che avere una minima percentuale di collaboratori svogliati (e che non hanno voglia di crescere ed evolvere) è la norma.

Per qualsiasi azienda.

Certo, ci sono aziende (quelle più tradizionali, e poco innovative) dove la percentuale è più alta

Altre aziende (le più innovative) dove invece la percentuale si riduce al minimo.

 

 

Qual è il livello di motivazione in azienda



Quindi, consapevoli del fatto che qualsiasi azienda è costituita da alcune persone svogliate, dobbiamo ora capire come è bene affrontare queste persone. 

Come possiamo incrementare la voglia e l’entusiasmo di lavorare da parte delle persone svogliate?

Per riuscirci dobbiamo comprendere che l’intera popolazione aziendale si divide in tre tipologie di persone:

  1. La prima tipologia: le persone svogliate.
  2. La seconda tipologia: (la vedremo tra poco).
  3. La terza tipologia: (la vedremo tra poco).

 

Tre tipologie di persone in azienda e la loro motivazione


 

Te lo ripeto: nessuna discriminazione.

Mentre ti racconterò le tre tipologie di persone inizia a ragionare su un team specifico della tua azienda.

Chiediti: di che tipologia fa parte il mio collega (es. Mario Rossi)?


Ricordiamoci:

  • non stiamo facendo discriminazione. Si tratta di essere realisti e di guardare in faccia la realtà.
  • non stiamo minando l’identità delle persone. Ognuno può migliorare.

 

 

_

Momento di riflessione: la gestione delle persone può essere influenzata dalla loro identità?

Al minuto 06:55 (del video che trovi qui sotto) vediamo come alcuni manager tendono a minare l'identità dei propri colleghi.

 

Qui troverai l'episodio completo.



 

 

 

Gestione del team: gli Svogliati

Partiamo dalla prima tipologia (gli svogliati), e capiamo chi sono queste persone.

 

 

Come motivare le persone poco motivate e svogliate

 

 

Gli svogliati sono quelle persone che semplicemente non hanno voglia di lavorare.

Vanno al lavoro solamente per portare a casa lo stipendio a fine del mese, e non hanno stimoli nel lavoro che fanno. 

 

 

Come stimolare i nostri collaboratori

 

 

Sono quelle persone che fanno di tutto per mettersi in malattia e trovano ogni scusa per non fare ciò che dovrebbero fare. 

Questo loro atteggiamento proviene principalmente dalla cultura familiare (o sociale) che hanno avuto e vissuto nei primi anni di vita. 

 

 

Cosa influenza la motivazione delle persone in azienda

 

 

Potrebbe darsi che anche i loro genitori erano persone svogliate, e hanno trasmesso a queste persone frasiconvinzioni come:

  • l’importante è portare a casa lo stipendio;
  • trovati un qualsiasi lavoro e fai in modo di tenertelo stretto. 

    Queste frasi hanno creato delle convinzioni nella persona svogliata.

     

     

    Le convizioni che bloccano la motivazione delle persone

     

     

    Questa persona ha così deciso (volontariamente o involontariamente) di vivere la vita in modo passivo, lasciando che sia la vita a decidere per essa. 

    Questa persona (una volta diventata maggiorenne) avrebbero potuto prendere in mano le redini della proprio vita e del proprio lavoro.

    Ha però deciso di non farlo.

     

     

    Le persone poco motivate hanno deciso di essere poco motivate



    Quindi, attenzione: se avete persone svogliate in azienda, NON È COLPA VOSTRA! 

     

     

    Non è colpa vostra se le persone sono svogliate

     

     

    Te lo ripeto: NON È COLPA VOSTRA! 

     

     

    Non è colpa vostra se le persone sono poco motivate



    Nel caso il concetto non fosse ancora arrivato: NON È COLPA VOSTRA!

     

     

    Non è colpa vostra se le persone sono poco motivate al lavoro



    Non datevi delle colpe se queste persone non hanno voglia di lavorare.

    Se metteste queste persone a lavorare in 100 aziende, rimarrebbero svogliate in 99 aziende su 100.

    Sì, un’azienda su 100 riuscirebbe a farla fiorire e a farla performare.

    Vedete voi se volete essere voi quell’azienda.

    Lo so che detta così potrebbe sembrare una frase molto dura, ma ricordatevi: “non puoi cambiare chi non vuole cambiare”. 

     

     

    Perché é difficile motivare le persone in azienda



    Questo non significa che queste persone dovranno essere licenziate, assolutamente.

    Qui vogliamo semplicemente essere realisti, e soprattutto consapevoli.

    Solitamente la percentuale di persone svogliate all’interno di un’azienda è di circa il 10%.

    Questo significa che un’azienda di 100 collaboratori ha in media 10 persone svogliate.

     

     

    Il 10% delle persone in azienda sono demotivate e svogliate

     

     

    Aziende più tradizionali (e poco innovative) possono raggiungere anche il 15-20%.

     

     

    Esercizio per analizzare la motivazione in azienda

     

     

    Aziende molto innovative possono invece ridurre tale percentuale fino al 5%

     

     

    Analisi motivazione aziendale

     

    Capiremo poi come è bene comportarsi con queste persone. 

    Passiamo ora alla seconda tipologia.

     

     

    _

    Momento di riflessione: per quale motivo alcune persone sembrano più motivate di altre?

    Al minuto 01:48 (del video che trovi qui sotto) iniziamo a vedere i bisogni primari delle persone, nel mondo del lavoro

     

    Qui troverai l'episodio completo.

     

     

     

     

     

      

    Gestione del team: i Fuoriclasse 

    La seconda tipologia di persone si trova all’esatto opposto degli svogliati.

    Essi sono i fuoriclasse

     

    Le persone molto motivate in azienda

     

     

    I fuoriclasse sono quelle persone straordinariamente capaci.

    Sono quelle persone che portano sempre a termine gli obiettivi aziendali.

    A volte anche in anticipo.

    Le riconosci perché sono un po’ ribelli e totalmente autonome.

    Superano quasi sempre le aspettative.

     

    Ma attenzione.

     

     

    Fare attenzione alle persone motivate al lavoro

     

     

    Se prima abbiamo detto che non è colpa vostra che alcune persone siano svogliate, qui dobbiamo ricordarci che: non è grazie a voi che i fuoriclasse sono così.

    Queste persone sono dei fuoriclasse da quando hanno messo piede sulla terra.

    Solitamente la percentuale di fuoriclasse all’interno di un’azienda è di circa il 10%.

    Questo significa che in un’azienda di 100 collaboratori avremo circa 10 fuoriclasse.

     

     

    Esercizio motivazione al lavoro




    Le aziende più tradizionali possono averne solamente un 2-5%

     

     

    People analytics e motivazione

     

     

    Le aziende più innovative possono arrivare anche a un 20%.

     

     

    HR analytics per monitorare la motivazione aziendale

     

     

    Un’azienda riesce ad essere efficiente proprio perché queste persone vanno a compensare il lavoro poco efficiente delle persone svogliate.

    Qui però dobbiamo fermarci e dobbiamo prestare attenzione a un concetto.

    Il pensiero di avere solamente persone fuoriclasse potrebbe fare gola.

    In realtà non è bene avere un’azienda di soli fuoriclasse, oltre al fatto che è molto difficile.

    Il motivo è semplice: le persone di questo tipo sono persone che vanno continuamente stimolate e che hanno un mezzo piede fuori dall’azienda.

     

     

    Persone con un piede fuori dall'azienda

     

     

    Le loro ambizioni sono altissime e appena percepiscono l’assenza di stimoli prendono la porta e se ne vanno.

    Per questo motivo è bene comportarsi in un certo modo con queste persone (vedremo tutto fra poco).

    Non è funzionale pensare a un’azienda di soli fuoriclasse.

    Sarebbe troppo rischioso.

     

     

    Rischi e problemi della mancanza di motivazione in azienda



    Questa iniziale suddivisione in percentuale (10% + 10%) ci fa già capire che se solo riuscissimo ad avere il 12-13% di persone fuoriclasse e il 7-8% di persone svogliate, la performance aziendale potrebbe impennare.

     

    Analisi motivazione del personale 

      

    Soprattutto nei confronti delle aziende competitor che solitamente hanno un 10% + 10%.

     

     

    HR analytics e motivazione del team

     

     

    Ora, fermati un attimo.

    Pensa a un'azienda molto innovativa che mette le persone al centro. 

    Ce l’hai in testa?

    Ottimo.

    Se andrai ad analizzare le persone che fanno parte dei vari team aziendali di quest’azienda ti renderai conto che la percentuale di fuoriclasse è superiore al 10%.

    A volte tocca il 20%.

    Allo stesso modo, ti accorgerai che la percentuale di svogliati, a volte, si riduce a un esiguo 5%.

     

     

    Analisi organizzativa motivazione aziendale

     

     

    Tutto ciò è frutto di tre fattori importanti:

    1. Come è avvenuta la fase di attrazione talenti.
    2. Cosa stanno facendo per potenziare i propri collaboratori.
    3. Quali sono le strategie che stanno utilizzando per tenerli continuamente motivati.

     

     

    Come attrarre i migliori talenti, potenziarli e motivarli



    Veniamo ora alla terza tipologia.

     

     


     

    Gestione del team: gli Ordinari

    La terza tipologia di persone sono gli ordinari.

     

    Persone motivate in azienda

     

     

    Gli ordinari sono tutte quelle persone che svolgono il proprio lavoro in modo ottimale e che portano a casa gli obiettivi aziendali.

    Magari non supereranno le aspettative.

    Magari non si impegneranno di più rispetto a ciò che devono fare. 

    Ma allo stesso tempo non deluderanno minimamente l’azienda. 

     

     

    Le persone motivate non deludono l'azienda.jpeg

     

     

    Se dici a queste persone di fare X, loro faranno X

    Gli ordinari sono circa l’80% delle persone all’interno di un’azienda. 

    Un’azienda di 100 collaboratori avrà circa 80 persone ordinarie.

     

     

    Percentuale persone motivate in azienda



    Queste persone, dal punto di vista dell’efficienza, si trovano esattamente in mezzo tra gli svogliati e i fuoriclasse.

    Solitamente si dice che ci vogliono circa 5 svogliati per portare i risultati che porta 1 ordinario. 

    E ci vogliono 5 ordinari per portare i risultati di 1 fuoriclasse.

    Di conseguenza ci vogliono 25 svogliati per raggiungere i risultati di 1 fuoriclasse.

     

     

    Come identificare le persone motivate in azienda


     

    Ricordiamoci: la soluzione non è avere solamente fuoriclasse. 

    Sarebbe troppo rischioso.

    Il segreto è capire come comportarsi con tutte queste 3 tipologie di persone.

    Che comunicazione utilizzare con ognuna di esse.

    Tutto ciò, lo vediamo ora.

     

     

    Come migliorare la comunicazione interna in azienda



    Come comportarsi con gli svogliati?

    Una volta identificate le persone svogliate all’interno del proprio team (o all’interno della propria azienda) è bene capire come comportarsi con loro.

    Dobbiamo infatti ricordarci che il fatto che alcune persone non abbiano voglia di lavorare non è una scusa per non farle crescere ed evolvere.

    Ne va del rispetto nei confronti delle persone che appartengono alle altre due tipologie di persone. 

     

    Il rispetto in azienda

     

     

    Alle persone svogliate è bene offrire due possibilità:

    • la prima possibilità è quella di iniziare (pian piano, un passo alla volta) a crescere e ad avvicinarsi alle persone ordinarie. Non stiamo chiedendo loro di diventare immediatamente abili dal giorno alla notte.
    • la seconda possibilità è quella di accompagnare la persona (senza calpestare la propria dignità) all’uscita dell’azienda, proponendole di entrare in un’azienda con meno aspettative di crescita (si presuppone che la vostra azienda voglia crescere, facendo crescere le persone al suo interno).

     

    Esercizio motivazione per le persone in azienda

     

    In poche parole è bene affrontare queste persone dicendo loro che la modalità di lavoro attuale non è consentita.

    Non è consentita non perché ci da fastidio il fatto che non facciano nulla.

    Non è consentita perché volete portare rispetto nei confronti delle persone che si impegnano ogni giorno (ordinari, fuoriclasse)

    Facendo leva sul concetto di “rispetto” inizieranno a capire. 

    Fategli vedere i rischi del rimanere in quella posizione. 

    Allo stesso modo fategli capire i vantaggi che avranno ottenuto dal momento in cui si saranno presi cura delle proprie potenzialità.

     

    I rischi derivati da una bassa motivazione dei propri collaboratori



     

    Come comportarsi con i fuoriclasse?

    Qui arriva il difficile.

    Sì perché, a volte, è più difficile trattenere i fuoriclasse rispetto a convincere gli svogliati a impegnarsi maggiormente.

    Dobbiamo infatti renderci conto che queste persone vivono l’azienda con un piede al di fuori di essa.

    È probabile che se la vostra azienda non lavori “a ore” bensì “a obiettivi” (cosa consigliata) queste persone raggiungano gli obiettivi in metà del tempo

    Avranno così tempo libero per guardarsi all’esterno o per dare vita ai propri progetti.

    Non c’è nulla di male in tutto ciò, assolutamente. 

    Dobbiamo però esserne consapevoli.

     

     

    L'importanza della consapevolezza in azienda come fonte motivazionale



    Questo non significa che dobbiamo tornare a “lavorare a ore”.

    Significa invece identificare tutte quelle strategie necessarie per farli sentire parte di un’azienda incredibilmente ambiziosa.

    Un’azienda che vuole, nel suo piccolo, cambiare il mondo

     

    Come avere persone ambiziose in azienda


     

    Queste persone devono essere continuamente stimolate.

    Inoltre, se possibile, devono poter passare da un progetto all’altro nel giro di poco tempo.

     

     

    Agile working e lean management

     

     

    Le aziende più innovative hanno capito molto bene questo concetto.

    Esse infatti non fanno lavorare queste persone sempre sullo stesso progetto.

    Stabiliscono invece dei “turni di ruolo/progetto” nei quali una persona lavora a un progetto per alcune settimane, per poi lavorare a un altro progetto per altre settimane.

    In questo modo la persona si sentirà sempre stimolata.

    In questo modo non perderà la voglia di lavorare per quell’azienda.

    Ricordiamoci: il problema più grande di avere persone fuoriclasse in azienda non sta nel potenziarli, bensì nel trattenerli.


     

    Come trattenere i talenti in azienda

     

     

    Se li tratterrete, essi attrarranno automaticamente altri fuoriclasse.

    Detto ciò, fate sapere a queste persone che sono in arrivo nuovi progetti importanti.

    Fate capire che ciò a cui stanno lavorando in questo momento è nulla rispetto a ciò che sta per arrivare. 

     

     

    Trattenere i talenti tramite nuovi progetti

     

     

    Naturalmente tutto questo non potete tenerlo a mente. 

    Create un flusso comunicativo semi-automatico.

    Un flusso che vi ricordi ogni TOT settimane di ricordare ai fuoriclasse: 

    • l’impatto che la vostra azienda (e la persona) ha avuto fino ad oggi;
    • l’impatto che la vostra azienda (e la persona) avrà in futuro. 

     

     

    Impatto aziendale e motivazione interiore

     

     

     

    Come comportarsi con gli ordinari?

    Il comportamento che avrete con gli ordinari è una delle più alte forme di responsabilità in azienda.

    Gli ordinari infatti si trovano in mezzo tra gli svogliati e i fuoriclasse.

    Queste persone (inconsciamente) si trovano continuamente davanti a un bivio.

    Il bivio dice: "vado verso i fuoriclasse o verso gli svogliati?"

     

    Esercizi pratici per incrementare la motivazione in azienda

     

     

    In poche parole, ci saranno alcuni ordinari che nella loro testa diranno “wow, mi piacerebbe performare come Giulia e Cloe (fuoriclasse).”

    Altri invece diranno “per quale motivo devo farmi il mazzo quando Carlo e Marta (svogliati) ricevono lo stesso stipendio e gli stessi riconoscimenti di me nonostante non stiano facendo nulla?”

    Il bivio che gli ordinari vivono ogni giorno è proprio questo: "mi impegno per avvicinarmi alle doti dei fuoriclasse oppure lascio perdere e mi avvicino agli svogliati?"

     

    Metodo per migliorare la motivazione in azienda


     

    Con gli ordinari è bene ribadire due concetti.

    Prima di tutto bisogna far capire loro che il comportamento degli svogliati non è accettato, e che anch’essi si stanno trovando in un periodo di crescita

    In poche parole è bene far rendere conto all’ordinario che lo svogliato si sta impegnando per migliorare.

    In secondo luogo bisogna far capire all’ordinario che ha tutte le potenzialità per avvicinarsi al fuoriclasse. 

     

     

    Modello per innalzare la motivazione al lavoro

     

     

    In realtà il fuoriclasse è così dalla nascita (o quasi).

    Difficilmente una persona può arrivare a quel livello.

    Ma può sicuramente arrivarci molto vicino.

    Io ad esempio sono partito da persona svogliata (non a causa dei miei genitori, ma a causa dei professori che non credevano in me) e sono passato a persona ordinaria.

    So bene che non sarò mai un fuoriclasse.

    Con l’impegno costante posso comunque innalzare il mio livello. 






    Esercizio pratico per gestire al meglio il team.

    È fondamentale che ogni Team leader (o manager) abbia ben chiaro se i colleghi all’interno del proprio team appartengono alla tipologia fuoriclasse, ordinari o svogliati.

    Per questo motivo l’esercizio che voglio offrirti (e che ti consiglio di offrire ai manager della tua azienda) è il seguente.

    Prendi un foglio e dividilo in 3 colonne.

     

     

    Esercizio motivazione dei dipendenti



    Nella 1° colonna il titolo sarà “fuoriclasse”. 

    Nella 2° colonna il titolo sarà “ordinari”. 

    Nella 3° colonna il titolo sarà “svogliati”.


     

    Metodologia per analizzare la motivazione dei dipendenti

     

     

    Ora scrivi il nome e il cognome della persona appartenente al tuo team che secondo te fa parte della tipologia “fuoriclasse”, “ordinario” e “svogliato”.

     

     

    Esercizio motivazione team di lavoro

     

    Questo è un semplice esercizio di consapevolezza

    Sarete poi voi a decidere quali azioni intraprendere.

    Ricordatevi che questa classificazione non deve andare a minare l’identità e la dignità delle persone.

     

     

    L'identità in azienda e la dignità



    E soprattutto è fondamentale che vi sia la massima trasparenza.

    A mio parere:

    • Non c’è nulla di male nel far capire a una persona (svogliata) che in questo momento non sta portando rispetto per il lavoro degli altri, e che ha tutte le potenzialità per migliorare.
    • Non c’è nulla di male nel fare capire a una persona (ordinaria) che in questo momento sta svolgendo un ottimo lavoro, e che ha tutte le potenzialità per sentirsi ancor più realizzata del proprio lavoro.
    • Non c’è nulla di male nel stimolare una persona (fuoriclasse) affinché rimanga fedele all’azienda e possa aiutare le altre persone nei momenti di difficoltà.

    Lo so che potrebbe sembrare esageratamente “diretto”, ma la realtà è che non esiste il “grigio” in queste situazioni. 

    O bianco o nero



    Bianco o nero

     

    O trasparenza estrema, oppure continuiamo come abbiamo sempre fatto.

     Ad ogni modo, siete sempre voi a decidere.

     

     

    La trasparenza estrema in azienda




     

    _

    Momento di riflessione: una miglior gestione dei conflitti può migliorare l'esperienza lavorativa di tutte e tre le tipologie di persone?

    Al minuto 2:00 (del video che trovi qui sotto) vediamo la prima delle 9 persone che tendono a istigare il conflitto in azienda. 

     

    Qui troverai l'episodio completo. 

     

     

     

     

    ___

    Prima di concludere l'episodio

    Prima di passare alla parte conclusiva di questo episodio ti invito a scaricare il nostro Moonly PLAYBOOK, il manuale strategico da leggere in 1 minuto

    Scaricandolo ora:

    • avrai cristallizzate tutte le strategie pratiche che abbiamo trattato in questo episodio, senza correre il pericolo di dimenticartele
    • potrai tenere sempre con te le strategie pratiche da applicare in azienda, senza dover tornare nuovamente in questo episodio per rileggerle;
    • potrai condividere le strategie appena apprese direttamente con i tuoi colleghi, senza rischiare di dimenticarti ciò che hai appena letto. 

     

    Team management: gestione del team

     

     

     

    Conclusioni

    Anche quest'episodio (come gli altri) sta per concludersi.

    Come hai già capito, il segreto è il seguente:

    • avere svogliati che pian piano stanno arrivando al livello degli ordinari;
    • avere ordinari che si trovano a un livello intermedio tra la “classica ordinarietà” e i “fuoriclasse”;
    • avere fuoriclasse continuamente motivati e fidelizzati all’azienda.



    Se analizzi i collaboratori delle aziende più innovative ti renderai conto che:

    • gli svogliati hanno un livello di efficienza quasi da “ordinario”;
    • gli ordinari sono quasi dei “fuoriclasse”;
    • i fuoriclasse sono totalmente innamorati dell’azienda per cui lavorano. 


    Soluzioni per motivare i dipendenti

     

     

    Questo è il motivo per il quale riescono:

    • ad attrarre i migliori talenti,
    • a potenziarli continuamente,
    • a mantenerli motivati.

     

     

    Attrarre i migliori collaboratori

     

     

    Questo è il motivo per il quale riescono:

    • a crescere in modo rapido
    • a crescere in modo sostenibile
    • a crescere in modo eccellente

     

     

    Come far crescere il business in modo rapido sostenibile ed eccellente



     



    Congratulazioni per aver terminato il 4° episodio di Moonly TRAINING.

    Spero che le strategie che ti abbiamo offerto potranno esserti d'aiuto.

    Ti sarei davvero grato se investissi 30 secondi del tuo tempo per lasciarci un tuo feedback anonimo qui (nessuna mail richiesta).

    Inoltre, sentiti libero/a di condividere il link di questo episodio con tutte le persone che sai già potranno beneficiarne.

    Avrai contribuito alla nostra missione.

    Grazie, e a presto.

    Ciao.

    _

    "Tutto questo per esaltare l'unicità delle persone, facendovi diventare un'azienda unica."

     

    Moonly

     

     

     

    _

     Accedi a Moonly TV. Gratis.

    Le migliori strategie pratiche utilizzate dalle aziende più innovative al mondo per esaltare l'unicità delle persone attraendo, potenziando e motivando talenti unici.Moonly TV: attrarre, potenziare e motivare i propri collaboratori