Lean Management: la Tecnica E.A.D.O. per una gestione del tempo a 360°.

 

Lean management non significa solamente gestire l’azienda in modo più snello.

Significa offrire all’azienda la possibilità di risparmiare tempo e soldi.

E allo stesso tempo, significa dare alle persone la libertà di esprimersi.

 

Esiste una tecnica di Lean Management utilizzata dalle più innovative aziende al mondo.

Una tecnica che prende il nome di “Tecnica E.A.D.O.

La buona notizia?

L'approfondiremo ora in dettaglio.

Approfondimento teorico e pratico

Tutto in uno.

Stiamo per iniziare il 18° episodio di Moonly TRAINING.

Partiamo.


 

Lean management ed efficienza aziendale

 

 

 

In questo episodio risponderemo alle seguenti domande.

  1. Che cos'è il Lean management e qual è il suo vero obiettivo?
  2. Qual è un metodo di Lean management utilizzato dalle aziende più innovative al mondo?
  3. Quali sono i tre problemi che attanagliano le aziende con una gestione aziendale tradizionale?
  4. Che cos è la Tecnica E.A.D.O.?
  5. Quali sono le quattro fasi che ogni persona in azienda dovrebbe affrontare per una gestione più Lean?
  6. Per quale motivo la Tecnica E.A.D.O. non viene raccontata per com'è realmente?
  7. In cosa consiste l'efficienza personale e aziendale?
  8. Per quale motivo non ha senso ottimizzare i processi aziendali senza aver eliminato l’eliminabile?




luna piena moonly

Moonly

 

Come sempre, massima trasparenza.

  • L'episodio che stiamo per iniziare non contiene alcuna pubblicità o link di affiliazione.
  • Abbiamo scelto lo sfondo nero per non stancare i tuoi occhi.
  • Più il luogo nel quale ti trovi è buio migliore sarà la tua esperienza di apprendimento.
  • Ci piacerà leggere il tuo feedback anonimo qui.
  • Se vuoi ottimizzare il tuo tempo puoi scaricare l'estratto dell'episodio qui.
  • La maggior parte degli episodi sono realizzati in collaborazione con il nostro pool di Psicologi, Business Coach e Data Scientist che stanno portando avanti il nostro progetto di Auto-leadership.
  • Se preferisci la modalità "video", qui sotto trovi il video dell'episodio (il testo è più ricco di dettagli).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lean Management: i tre problemi alla base.

Sempre più aziende stanno adottando pratiche di lean management.

Pratiche che aiutino l’azienda a gestire i vari processi interni in modo più snello, e di conseguenza più efficiente.

Pratiche che le aiutino a gestire al meglio il cambiamento in atto.

Pratiche che risolvano i tre principali problemi che stanno alla base di una gestione aziendale troppo tradizionale.

Ma che cos’è il Lean Management?



 

Che cos'è il lean management?

 

 


Il Lean Management è semplicemente una gestione più efficiente della propria azienda.

Stop, non vi è altro da dire.

Il Lean management può davvero essere riassunto in una sola frase: “rendere l’azienda più efficiente”.



 

Azienda più efficiente con il lean management




La domanda ora è: “efficiente da che punto di vista?”

Per rispondere a questa domanda è bene riflettere su quali siano le risorse più importanti (e più scarse) di un business.

Quelle risorse che, senza di esse, il business rischia di non performare.

Quali sono le risorse più scarse in un business?

Le risorse principali sono tre:

  • tempo
  • soldi
  • persone (anche se a me non piace definire le "persone" delle risorse, bensì la vera "marcia trainante" del business).

 

 

Tre chiavi della lean management

 



Sono proprio questi i tre grandi problemi che ogni aziende si ritrova a gestire:

  • la gestione del tempo
  • la gestione dei soldi
  • la gestione delle persone

Analizziamoli quindi uno alla volta, in ottica di Lean Management.

 


Tempo

Di tempo, in azienda, sembra non essercene mai abbastanza.


 

Gestione del tempo e lean management

 



Avremmo bisogno di più tempo per:

  • gestire al meglio i collaboratori
  • gestire al meglio i clienti
  • ideare nuovi progetti
  • risolvere in modo più efficace alcuni problemi
  • fare ordine fra la confusione che a volte si crea.
  • ...

Insomma, se solo ci fosse la possibilità di acquistare del tempo, molte aziende sarebbero disposte a investire ingenti quantità di denaro pur di averne.

Per questo motivo, fra poco capiremo come il Lean Management può restituirci del tempo prezioso da poter utilizzare in azienda.


 

Gestione lean aziendale

 



Questo avrà reso la vostra azienda più snella ed efficiente.



 

Soldi

Anche in termini di soldi, non c’è azienda che non ne vorrebbe una percentuale maggiore.


 

Gestione soldi e lean management

 


Le aziende vorrebbero più soldi per:

  • creare nuovi prodotti;
  • assumere quei collaboratori in più che renderebbero l'azienda più serena e performante;
  • premiare i propri collaboratori per l’ottimo lavoro svolto e fidelizzarli all’azienda;
  • ...

I soldi sono infatti un’altra risorsa scarsa che è bene saper gestire.

I soldi però, sono strettamente legati al tempo.



 

Soldi e tempo nella gestione lean management

 


Per questo motivo, come vedremo poi, saper gestire al meglio il tempo permetterà di ottenere anche importanti risultati dal punto di vista economico. 



 

Persone

Le persone sono la terza “risorsa” scarsa di un business.



Lean management e persone in azienda



 

Ripeto, onestamente non mi piace pensare alle persone come risorse.

Credo piuttosto che le persone siano la marcia trainante di un business.


 

 

La gestione lean in azienda




Sono infatti le persone che gestiscono il tempo e i soldi.

C’è però da dire che:

  • è sempre più difficile attrarre i migliori talenti;
  • è sempre più difficile motivarli;
  • è sempre più difficile trattenerli.

Detto ciò, il Lean management può aiutare le persone dell’azienda a gestire al meglio il proprio tempo e di conseguenza i soldi dell'azienda.



 

Gestione lean in azienda

 



Fatta questa breve introduzione, capiamo su che cosa andremo a focalizzarci in questo episodio. 

In questo episodio approfondiremo una tecnica di Lean Management molto semplice

È una delle tecniche di Lean Management più facili da implementare in azienda.

Allo stesso tempo è una delle tecniche più efficaci in assoluto.

Ciò che vedremo è una tecnica di gestione del tempo.



 

Metodo lean




Abbiamo quindi visto che il tempo è la prima risorsa scarsa in azienda.

Gestendo bene il proprio tempo avremo:

  • una miglior gestione dei soldi;
  • una miglior gestione delle persone (oltre al fatto che esse si sentiranno più motivate).

  

Divideremo questo episodio in due parti:

  • una parte teorica
  • una parte pratica

La parte teoria ha l’obiettivo di farti capire in modo profondo la Tecnica E.A.D.O., rispondendo a tutte le domande che molto probabilmente ti stai facendo in questo momento.

La parte pratica prevederà un esempio pratico di come portare la Tecnica E.A.D.O. in azienda.

 

Addentriamoci quindi nella Tecnica E.A.D.O., una tecnica che viene utilizzata dalle aziende più innovative al mondo per gestire in modo più snello i processi aziendali.




 

_

Momento di riflessione: come può la comunicazione interna aziendale renderà più snella la vostra azienda?
Nel video che trovi qui sotto capiamo quanto l'incomprensione sia discriminante nella comunicazione interna aziendale

 



Qui troverai l'episodio completo.




 

 

 

Tecnica E.A.D.O. - Parte Teorica

Abbiamo quindi capito che il Lean Management è basato sulla gestione efficiente dei processi aziendali. 

Abbiamo inoltre visto che le tre risorse scarse di un business sono il tempo, i soldi e le persone.

Bene, la Tecnica E.A.D.O. lavora principalmente su una miglior gestione del tempo da parte delle persone.

In questo modo i risultati che otterremo saranno:

  • miglior gestione del tempo;
  • miglior gestione dei soldi (soldi = tempo);
  • miglior gestione delle persone.



 

Gestione aziendale efficiente e snella

 

 

 

 

Prima di iniziare voglio rassicurarti dicendoti che la Tecnica E.A.D.O., oltre a essere una delle tecniche che maggiormente utilizzo, è una tecnica davvero efficace

La sua apparente banalità avrà offerto alla vostra azienda una straordinaria opportunità

L’opportunità di rendere più efficienti i processi aziendali.

Questa tecnica di Lean management infatti, avrà anche reso le persone più indipendenti nel gestire al meglio il proprio tempo.

Di conseguenza si sentiranno più autonome, e potranno liberare tempo ai vostri Team leader (o manager).



 

Gestione aziendale snella e management

 




Iniziamo quindi ad addentrarci in questa Tecnica.

La Tecnica E.A.D.O. si suddivide in tre step:

  1. Pre E.A.D.O.
  2. E.A.D.O.
  3. Post E.A.D.O.

 

 

 

Tecnica di lean management

 

 

 

Come stai già immaginando:

  • il primo step (Pre E.A.D.O.) ha l’obiettivo di preparare le persone alla tecnica da svolgere;
  • il secondo step (E.A.D.O.) ha l’obiettivo di eseguire la vera e propria tecnica;
  • il terzo step (Post E.A.D.O.) ha l’obiettivo di analizzare i risultati della tecnica svolta.



 

Tre fasi di gestione lean in azienda

 



Importante: questa tecnica è bene svilupparla a “livello di Team”. 

Cosa significa?

Significa che per un lavoro ottimale è bene che ogni persona del team (team di 5-10 persone solitamente) svolga autonomamente questa tecnica.

Una volta svolta vi sarà un confronto fra tutto il team in un riunione ad hoc (tutto ciò nella terza fase).



 

Gestione team e lean management

 



Partiamo ora con il primo step.




 

 

Tecnica E.A.D.O. - Primo step

In questa prima fase le persone del team specifico dovranno fare (autonomamente) un elenco di tutte le attività lavorative che svolgono.

In sostanza ogni persona dovrà scrivere tutte le macro e micro-attività che svolge quotidianamente. 

Più la persona riuscirà a entrare nel dettaglio più risultati riuscirà a ottenere.



 

Esercizio pratico lean management

 




Per essere coerente con ciò che ti sto dicendo ti farò un esempio pratico riportato proprio su questo episodio che stai leggendo.

 

Se dovessi fare un elenco delle attività che svolgo settimanalmente dal punto di vista lavorativo, fra le tante dovrei inserire anche la “scrittura di un episodio”.

Questa attività però è un'attività macro.

La scrittura di un episodio infatti, si divide in tante micro-attività.





Esercizio lean management aziendale

 

 

Dovrò quindi elencare non solo la macro-attività, ma anche le micro-attività connesse (tranquillo/a non è micro-management).

Ad esempio, la scrittura di un episodio prevede le seguenti attività (nel nostro caso sono svolte da più persone, ma è solamente per farti capire):

  1. identificazione dell’argomento;
  2. scrittura di uno schema logico iniziale;
  3. realizzazione del video a inizio episodio;
  4. scrittura dell’episodio;
  5. evidenziazione in grassetto delle parole più importanti;
  6. creazione delle immagini da inserire;
  7. controllo dell’episodio;
  8. ricontrollo dell’episodio;
  9. pubblicazione dell’episodio.

 

Metodo gestione aziendale snella

 




Fra queste attività ci sono delle attività che a sua volta potrebbero essere “splittate”, come ad esempio l'attività "realizzazione del video a inizio episodio".


Per realizzare il video dovrò:

  • preparare la telecamera

  • settare il microfono

  • etc…

 

Anche l’attività “creazione delle immagini da inserire” si divide in altre micro-attività, come ad esempio:

  • identificazione immagini da inserire;
  • creazione immagini da inserire;
  • nomenclatura immagini da inserire;
  • aggiunta immagini da inserire + SEO.


 

Modello lean management efficace

 

 



Stai iniziando a capire, vero?

Questo primo step prevede di realizzare un elenco di tutte le attività che si svolgono al lavoro. 

Sì, è un lavoro che la prima volta richiederà un po' di tempo ma ti assicuro che i risultati saranno straordinari.

Perché dico “prima volta”?

Bè, perché la Tecnica E.A.D.O. come ti spiegherò fra poco, è una tecnica che va continuamente monitorata.


 

 

Monitoraggio attività di lean management

 



Ciò significa che la prima volta lo sforzo sarà un po’ maggiore.

Dalla volta successiva farà investire solamente pochi minuti.

Ma allo stesso tempo vi permetterà di avere molto più tempo libero.



 

Ottimizzazione del tempo nella lean management

 



Questo significa:

  • miglior gestione dei soldi
  • miglior gestione delle persone.

Detto ciò, ogni persona all’interno del team dovrà fare un elenco specifico di tutte le attività e azioni che svolge al lavoro.


 

 

Esercizio efficace di lean management

 



Ci sono persone che svolgono ogni giorno le stesse attività.

Ciò significa che questa persona, una volta che avrà elencato le attività giornaliere, avrà già terminato questa prima fase.

Ci sono altre persone che svolgono invece ogni settimana le stesse attività.

Questo significa che una volta che avrà elencato le attività settimanali avrà già terminato questa prima fase.

 

Per realizzare questo elenco la persona dovrà porsi questa domanda: “quali sono le attività che svolgo al lavoro?

 

 

 

Domanda esercizio gestione aziendale lean

 



A questo punto farà un elenco di tutte le attività che svolge.

Una volta che avrà fatto questo elenco dovrà chiedersi: "quali micro-attività posso ricavare da queste attività?"

 

 

 

Micro attività di lean management

 



Ti ricordi l’esempio di prima?

Non va bene scrivere solamente “scrittura di un episodio”. 

Bisogna scavare più in profondità.

Bisogna identificare ogni singola azione.

È lì che sta il vero risultato.



 

Lean management e gestione aziendale efficiente

 




Facciamo un breve esempio (poi nella parte pratica vedremo un esempio più approfondito).

Un tuo collaboratore potrebbe creare questo elenco:

  • Attività A
  • Attività B
  • Attività C
  • Attività D
  • Attività E

 

 

 

Modello pratico gestione lean

 


Potrebbe però accorgersi che l’attività B e D sono delle macro-attività, e che da esse potrebbero essere ricavate delle micro-attività.

Il suo nuovo elenco sarà il seguente.

  • Attività A
  • Attività B
    • Attività B1
    • Attività B2
  • Attività C
  • Attività D
    • Attività D1
    • Attività D2
    • Attività D3
  • Attività E

 



        Nell’esempio pratico che vedremo fra poco avrai capito tutto.


         

         

        Modello specifico gestione aziendale snella






        La domanda che ora potresti farti è: “dove verrà realizzato questo elenco?

        Questo elenco potrà essere svolto:

        • su un foglio di carta
        • su un documento vuoto del proprio computer
        • direttamente in un Database apposito.

         

        L’importante è che al termine dell’esercizio venga riportato il tutto all’interno del Database.



         

        Database per gestione aziendale snella




         

        Ora potresti chiederti: “a questo punto, non varrebbe la pena inserire il tutto direttamente nel Database?"

        Sì certo.

        Alcune persone però, potrebbero trovarsi più a loro agio nel fare un elenco direttamente su un documento vuoto del proprio computer (es. word) sul quale scrivere liberamente.

        E poi copiare e incollare le risposte nel Database.

        Poi capirai tutto.



         

        Tutto il lean management




        A questo punto si conclude la prima fase della tecnica E.A.D.O.

        Questa fase farà investire 1-2 ore di tempo alle persone.

        Dico “investire” perché a meno che le attività non vengano totalmente rivoluzionate in futuro, non ci sarà più bisogno di un lavoro così lungo.

        Si dovrà semplicemente ritoccare l'elenco nel caso dovessero aggiungersi nuove attività.


         

         

        Modificare esercizio lean gestione aziendale

         

         

        Ora potresti affermare: “ Siamo in un’era dove le cose continuano a cambiare! Certo che arriveranno nuove attività!”

        Esatto.

        È proprio per questo motivo che la Tecnica E.A.D.O. deve essere svolta a cadenza regolare.

        L’investimento di tempo che servirà la prima volta però, non sarà lo stesso che avverrà nelle volte successive (molto inferiore).

        Per quanto riguarda la cadenza ottimale, tutto dipende dalla vostra azienda e dal numero di nuove attività che vengono portate in azienda.



         

        Cadenza ottimale attività di lean management





        Siete un’azienda che svolge sempre le stesse attività, senza mai portare novità nel lavoro delle persone?

        Potete svolgere la Tecnica E.A.D.O. una volta ogni 3 mesi.

         

        Siete un’azienda che implementa regolarmente nuove attività?

        Potete svolgere la Tecnica E.A.D.O. una volta ogni 2 mesi.

         

        Siete un’azienda che implementa un numero elevato di nuove attività?

        Svolgete la Tecnica E.A.D.O. almeno una volta al mese.



         

        Quando attuare il lean management

         



        Passiamo ora al secondo step.






         

        Tecnica E.A.D.O. - Secondo step

        Ora che i vostri collaboratori avranno un elenco delle attività che svolgono dal punto di vista lavorativo spostiamoci dalla prima fase (Pre E.A.D.O.) alla seconda fase (E.A.D.O.)

        Questa fase è il fulcro della Tecnica E.A.D.O., e deve essere svolta con molta precisione.



         

        Principi di lean management

         



        Questo secondo step ha un singolo obiettivo: prendere tutte le attività elencate nella prima fase e fare "efficienza".

        Efficienza sotto qualsiasi punto di vista.

        Ora vediamo cosa intendo.



         

        Efficienza produttività lean management

         




        Questo secondo step è caratterizzata da quattro fasi.

        Quattro fasi che creano l’acronimo E.A.D.O.

        Ciò significa che:

        • la prima fase inizia con la lettera E.
        • la seconda fase inizia con la lettera A.
        • la terza fase inizia con la lettera D.
        • la quarta fase inizia con la lettera O.



         

        Metodo produzione snella

         

         


        Partiamo quindi con la prima fase che caratterizza questa metodologia di Lean management.




         

        Premessa prima di iniziare

        Prima di iniziare vorrei fare una breve premessa.

        Assicurati di far svolgere questo esercizio ai vostri collaboratori seguendo le fasi nello stesso ordine in cui te le proporrò.



         

        Avvertenza metodo lean

         



        Lì fuori c’è molta confusione su questi temi.

        C’è chi si ferma alla terza fase.

        Altri che addirittura mettono la terza fase al primo posto.

        Ecco, lascia stare.

        Segui l’ordine che ti do.

        Tra qualche minuto comprenderai che è illogico seguire un altro ordine.



         

        _

        Momento di riflessione: come può la Leadership Collaborativa rendere più snella la vostra azienda?

        Al minuto 01:35 (del video che trovi qui sotto) iniziamo a capire il metodo utilizzato dalle aziende più innovative al mondo

         

        Qui troverai l'episodio completo.

         

         

         

         

         

        Prima fase: Eliminare

        La prima fase si basa sulla parola “eliminare”.



         

        Cosa eliminare nella gestione lean

         



        Cosa intendo?

        In questa fase i vostri collaboratori dovranno prendere l'elenco delle attività scritto in precedenza e farsi questa semplice domanda.

        “Di tutte le azioni che ho scritto, quali di queste possono essere eliminate?”


        (ps. nota il modo con il quale è stata posta la domanda. Non ho detto “SE ci sono delle attività” bensì “QUALI attività”. Ho dato per scontato che ci saranno delle attività da eliminare).


         

         

        Pensiero snello e lean management

         



        In sostanza, la persona dovrà comprendere quali azioni è bene non vengano più fatte.


        I motivi dell'eliminazione sono sempre legati a uno o più dei tre fattori: tempo, soldi, persone.

        • Tempo: la persona decide di eliminare un’attività perché il tempo investito è troppo a confronto dei risultati che l’attività sta portando.
        • Soldi: la persona decide di eliminare un’attività perché i soldi investiti sono troppo a confronto dei risultati che l’attività sta portando.
        • Persone: la persona decide di eliminare un’attività perché ci sono già troppe persone in quel progetto, e non vale la pena continuare a svolgere quell’azione.



        Cause e rimedi lean management




        Attenzione: la risposta che la persona darà a questa domanda non è detto che venga implementata

        Vi sarà infatti una riunione (nella terza fase) nella quale si valuteranno le risposte di tutti i membri del team. 

        Ad ogni modo, tutto dipende dal livello di autonomia che avete deciso di implementare in azienda.

        Vediamo un esempio di questa prima fase.



         

        Esempio produzione snella





        Ipotizziamo che un vostro collaboratore abbia identificato 10 attività totali (solitamente sono molte di più). 

        • Attività 1
        • Attività 2
        • Attività 3
        • Attività 4
        • Attività 5
        • Attività 6
        • Attività 7
        • Attività 8
        • Attività 9
        • Attività 10

         

         

        Dieci step esercizio lean management



        A questo punto dovrà indicare con una crocetta (o con una "E" di "eliminare) quali attività potrebbero essere eliminate.

        Ipotizziamo che possa eliminare una sola attività (la seconda).


        L’elenco modificato sarà così:

        • Attività 1
          • Attività 2 (E)
          • Attività 3
          • Attività 4
          • Attività 5
          • Attività 6
          • Attività 7
          • Attività 8
          • Attività 9
          • Attività 10

             

             

             

            Modello lean management



             

            A questo punto potresti affermare: “se avessimo trovato delle azioni da eliminare, le avremmo già eliminate da tempo".

            Affermazione corretta.

            Il fatto è che poche persone si chiedono “cosa posso eliminare?”.



             

             

            Metodo lean management toyota



             

            Inoltre, è una domanda alla quale è bene rispondere costantemente.

            Personalmente mi faccio costantemente questa domanda, e rimango sempre stupito da quante attività possano essere eliminate.

            Ricordati comunque che questo è un semplice esempio.

            Solitamente le attività totali superano le 30 e la percentuale da poter eliminare può essere del 2-3%.

            Passiamo ora alla seconda fase.






            Seconda fase: Automatizzare

            La seconda fase si basa sulla parola “automatizzare”.



            Cosa automatizzare nelle pratiche di lean management



             

            Cosa intendo?

            In questa fase i vostri collaboratori dovranno prendere l’elenco delle attività e farsi questa semplice domanda.

            “Di tutte le azioni che ho scritto e che non ho potuto eliminare, quali di queste possono essere automatizzate?”

             

             

             

            Azioni automatizzabili nelle pratiche lean production





            Inutile dire che siamo entrati nell’era dell’automazione.

            Al giorno d’oggi abbiamo software (a volte anche gratuiti) che ci permettono di automatizzare tutti quei processi che ci stanno rosicando il nostro tempo.



             

            Gestione tempo e lean production



             

            Le attività possono essere automatizzate:

            • tramite software (gratuiti o a pagamento)
            • tramite tool (gratuiti o a pagamento)

            Possono essere automatizzate attività legate:

            • alla fiscalità
            • alla produzione
            • al marketing
            • alle vendite
            • al customer service

             

            Aree aziendali dove praticare il metodo lean

             



            Ti riporto qui sotto 3 tool utili che utilizziamo, e consigliamo, quando si parla di automazione.

            Naturalmente non prendiamo un euro per consigliarli, e non vi è nessun link di affiliazione.


            Oltre a questi, ci sono un elenco infinito di app e software che permettono di automatizzare i vari processi.



             

            App e software per lean management

             



            Noi, ad esempio, nel momento in cui ti sto scrivendo utilizziamo:

            • Calendly per automatizzare le varie VideoCall.
            • Zapier per collegare quasi tutti i software che utilizziamo.
            • Airtable per automatizzare i flussi nel Database.
            • Keap, per tutto ciò che riguarda la Marketing Automation.
            • Chargebee, per la gestione dei pagamenti ad abbonamento.
            • Typeform, per la gestione di tutti i Feedback (che vengono poi trasferiti su Airtable).
            • Vimeo, per creare e salvare video-tutorial per clienti e collaboratori.
            • un software per automatizzare gran parte della fiscalità e per vedere in real-time i risultati economici, l’iva da versare e altri aspetti fiscali.
            • ...



            Metodo lean management innovativo




            Detto ciò, il vostro collaboratore si chiederà: “di tutte le azioni che ho scritto e che non ho potuto eliminare, quali di queste possono essere automatizzate?”

            Facendosi questa domanda potrebbe accorgersi che delle 9 attività rimaste nel suo elenco, una potrebbe essere automatizzata (la quinta).

            Il suo nuovo elenco potrebbe essere il seguente.

            • Attività 1
            • Attività 2 (E)
            • Attività 3
            • Attività 4
            • Attività 5 (A)
            • Attività 6
            • Attività 7
            • Attività 8
            • Attività 9
            • Attività 10

             




              Metodo lean management pratico




              Ricordati sempre che questo è un esempio.

              In media le attività totali superano le 30 e la percentuale da poter automatizzare può essere del 3-4%.

              Passiamo ora alla terza fase.





               

              Terza fase: Delegare

              La terza fase si basa sulla parola “delegare”.

               

               

              La delega nella lean management




              Cosa intendo?

              In questa fase i vostri collaboratori dovranno prendere l’elenco delle attività e farsi questa semplice domanda.

              “Di tutte le azioni che ho scritto e che non ho potuto né eliminareautomatizzare, quali di queste possono essere delegate?”



               

              Delegare e lean management

               



              I vostri collaboratori infatti, potrebbero accorgersi che vi sono delle attività di basso impatto che varrebbe la pena delegare.

              Immagina un vostro marketing specialist che deve investire il suo tempo (prezioso):

              • sia per la creazione di nuove campagne marketing su facebook,
              • sia per la realizzazione di post per il profilo Instagram.

              Il vostro marketing specialist potrebbe ritenere quest'ultima attività poco impattante



               

              Attività impattanti nella gestione aziendale snella

               



              Di conseguenza potrebbe valutare di delegare questa attività a qualcun altro in azienda, o direttamente a un consulente esterno.

              Non sto dicendo che questa sia la soluzione migliore.

              Sto ipotizzando alcune idee che i vostri collaboratori potrebbero avere.

              Il fulcro di questa terza fase è proprio delegare tutte quelle attività che stanno facendo perdere tempo prezioso alla persona.



               

              Perdita di tempo e gestione lean

               



              Naturalmente, per poter delegare, c’è bisogno di soldi (es. pagare un consulente esterno).

              Per questo motivo bisogna sempre capire:

              • cosa è delegabile
              • e, cosa non è delegabile.

              L’eliminazione fatta nella prima fase non ci è costata nulla.

              L’automazione fatta nella seconda fase ci è costa poco (o nulla).

              La delega invece, nella maggior parte dei casi, comporterà dei costi.

              Dei costi che però potrebbero essere visti come investimento.



               

              Investimento di lean management

               



              Detto ciò, il vostro collaboratore potrebbe accorgersi che delle 8 attività rimaste del suo elenco, potrebbe delegarne una (l'ottava).

              Il suo nuovo elenco potrebbe essere il seguente.

              • Attività 1
              • Attività 2 (E)
              • Attività 3
              • Attività 4
              • Attività 5 (A)
              • Attività 6
              • Attività 7
              • Attività 8 (D)
              • Attività 9
              • Attività 10


               

              Dieci punti metodo lean in azienda

               

               


              Ricordati che questo è un esempio.

              In media le attività totali superano le 30 e la percentuale da poter delegare dipende dal budget a disposizione e dal livello di criticità delle varie attività. 



               

              Budget e criticità attività gestione lean aziendale

               



              A questo punto, la maggior parte dei programmi di Lean Management (o di gestione del tempo) si ferma qui.

              In realtà, è possibile scavare ancor più a fondo e ottimizzare meglio il proprio tempo.

              La parola “ottimizzare” sarà proprio la parola che ci avrà accompagnato nella quarta fase.







              Quarta fase: Ottimizzare 

              La quarta e ultima fase si basa sulla parola “ottimizzare”.



               

              Ottimizzare il tempo con la gestione lean




              Cosa intendo?

              In questa fase i vostri collaboratori dovranno prendere l’elenco delle attività e farsi questa semplice domanda.

              “Tutte le azioni che ho scritto e che non ho potuto né eliminare, ne automatizzare e né delegarein che modo posso ottimizzarle?"



               

              Azioni da ottimizzare e lean management

               



              (Ps. Nota come è stata scritta la domanda. Non ho utilizzato il termine "se posso ottimizzarle" bensì “in che modo posso ottimizzarle”. Ho dato per scontato che ogni attività si possa ottimizzare).


              Ora arriva il bello.

              Sì perché, se fino ad ora la persona ha sfiorato solamente un 10% (circa) delle attività totali, ora dovrà fare un lavoro sul rimanente 90% (circa).



               

              Percentuali di lean management




              Cosa significa questo?

              Prendiamo come esempio l'elenco del vostro collaboratore.

              Esso, fino ad ora, ha lavorato su circa il 30% delle attività (la percentuale è così alta solamente perché è un esempio).

              In sostanza ha lavorato su 3 attività delle 10 totali (attività 2,5 e 8).

              • Attività 1
                • Attività 2 (E)
                • Attività 3
                • Attività 4
                  • Attività 5 (A)
                  • Attività 6
                  • Attività 7
                    • Attività 8 (D)
                    • Attività 9
                    • Attività 10


                       

                      Modulo lean management efficace

                       



                      Ora, dovrà prendere tutte le altre attività rimaste (7) e, per ogni attività, dovrà chiedersi: “in che modo posso ottimizzarla?”

                      L’ottimizzazione avverrà basandoci sempre sui 3 pilastri:

                      • tempo
                      • soldi
                      • persone

                      Nello specifico, la persona si farà tre domande:

                      1. In che modo posso svolgere quest’attività utilizzando meno tempo, mantenendo comunque lo stesso livello di qualità
                      2. In che modo posso svolgere quest’attività utilizzando meno soldi, mantenendo comunque lo stesso livello di qualità?
                      3. In che modo posso svolgere quest’attività "utilizzando" meno persone, mantenendo comunque lo stesso livello di qualità?

                       

                      Risultati e benefici lean management

                       



                      Ti faccio un esempio riguardo l'episodio che sto scrivendo.

                      È un caso reale che ho svolto qualche settimana fa.

                       

                       

                       

                      Caso reale di lean management

                       


                      Queste sono le attività di cui ti ho parlato prima:

                      1. identificazione dell’argomento;
                      2. scrittura di uno schema logico iniziale;
                      3. realizzazione del video a inizio episodio;
                      4. scrittura dell’episodio;
                      5. evidenziazione in grassetto delle parole più importanti;
                      6. creazione delle immagini da inserire;
                      7. controllo dell’episodio;
                      8. ricontrollo dell’episodio;
                      9. pubblicazione dell’episodio.



                       

                      Punti di lean management

                       

                       

                      Nello specifico, ho deciso che la quarta attività qui sopra ("scrittura dell'episodio"):

                      • non volevo eliminarla (in quanto attività fondamentale);
                      • non volevo/potevo automatizzarla;
                      • non volevo delegarla (per ora);
                      • volevo ottimizzarla.


                       

                      Modello gestione aziendale efficace e lean




                      A questo punto mi sono chiesto: “in che modo posso svolgere quest’attività utilizzando meno tempo, mantenendo comunque lo stesso livello di qualità?

                      Facendomi questa domanda mi sono accorto di un aspetto che mi stava facendo perdere 15 minuti di tempo prezioso.

                      Nello specifico mi sono accorto che perdevo 15 minuti di tempo nel capire come iniziare l'episodio.



                       

                      Dispersione nel tempo senza un modello snello




                      Per risolvere questo problema decisi di iniziare gli episodi, non dall’introduzione, bensì dal primo o secondo "paragrafo".

                      L’introduzione l’avrei svolta al termine dell'episodio.

                      Questa singola modifica mi ha permesso fin da subito di risparmiare 15 minuti di tempo.

                      Ora la domanda è: “se scrivessi 100 episodi all'anno, quanto avrò risparmiato alla fine dell'anno?"


                       

                      Esercizio rapido di lean management




                      Esatto 1500 minuti.

                      Ossia 25 ore.

                      25 ore risparmiate, a discapito di un investimento pari a 0€

                       

                       

                      Risultati lean management



                       

                      Ragionando sul fatto che la maggior parte dei miei progetti sono nati in mezzo alla natura, potrei utilizzare queste 25 ore per starmene in montagna o al lago

                      Grazie a ciò, alla fine dell’anno potrebbe nascere un progetto, che potrebbe portare “X” risultati.

                      Questo è Lean management


                       

                       

                      Benefici della lean management



                       

                      Naturalmente non è detto che tutte le attività possano essere ottimizzate.

                      Soprattutto se sono già state ottimizzate in passato.

                      Se però è la prima volta che il tuo collaboratore svolge questo esercizio, molto probabilmente si renderà conto di poter ottimizzare la gran parte delle attività.



                       

                      Benefici gestione aziendale snella



                       

                      Il suo nuovo elenco potrebbe essere il seguente:

                      • Attività 1 (O)
                      • Attività 2 (E)
                      • Attività 3 (O)
                      • Attività 4 O)
                      • Attività 5 (A)
                      • Attività 6
                      • Attività 7 (O)
                      • Attività 8 (D)
                      • Attività 9
                      • Attività 10 (O)

                       

                       

                       

                      Metodo gestione aziendale lean



                       

                      Arrivati a questo punto, la gran parte del lavoro è stato svolto.

                      Ovviamente abbiamo dato per scontato che la persona sappia:

                      • come eliminare le azioni da eliminare;
                      • come automatizzare le azioni da automatizzare
                      • come delegare le azioni da delegare
                      • come ottimizzare le azioni da ottimizzare

                      O quanto meno, deve avere dei colleghi di Team che possano aiutarla a svolgere alcune attività.

                      Ciò che voglio dire con ciò, è che non è sufficiente identificare “cosa è bene fare” ma anche capire “come fare ciò che è bene fare”.



                       

                      Domande nella gestione lean dell'azienda





                      Ora non ci resta che iniziare il terzo step, ossia lo step Post E.A.D.O.



                      _

                      Momento di riflessione: come può il Coaching rendere più snella la vostra azienda?

                      Al minuto 01:51 (del video che trovi qui sotto) vediamo il modello Weekly Coaching che potrai portare in azienda.

                       

                       

                      Qui troverai l'episodio completo.


                       

                       

                       

                       

                      Tecnica E.A.D.O. - Terzo step

                      A questo punto tutti i vostri collaboratori avranno:

                      • un elenco delle attività svolte al lavoro (consapevolezza);
                      • un sotto-elenco delle attività da poter eliminare (secondo la propria opinione);
                      • un sotto-elenco delle attività da poter automatizzare (secondo la propria opinione);
                      • un sotto-elenco delle attività da poter delegare (secondo la propria opinione);
                      • un sotto-elenco delle attività da poter ottimizzare (secondo la propria opinione).



                      Risultati finali lean management




                      Ora non rimarrà che svolgere una riunione di Team e valutare per ogni persona:

                      • quali attività possono realmente essere eliminate;
                      • quali attività possono realmente essere automatizzate;
                      • quali attività possono realmente essere delegate;
                      • quali attività possono realmente essere ottimizzate.



                      Risultati reali lean produzione



                       

                      Importante: nel caso vogliate dare massima autonomia alle persone, questo terzo step potrebbe anche essere eliminato.

                      Dipende da:

                      • come avete strutturato l’azienda;
                      • il livello di criticità delle varie attività (non essenziali, essenziali o critiche).


                       

                      Criticità attività aziendali

                       



                      Quindi, una persona potrebbe decidere in autonomia:

                      • cosa e come eliminare
                      • cosa e come automatizzare
                      • cosa e come delegare
                      • cosa e come ottimizzare

                       

                       

                      Cosa e come fare nella lean management

                       



                      A questo punto, una volta fatto tutto ciò, non rimarrà che compiere tutte le azioni necessarie per:

                      • eliminare l’eliminabile
                      • automatizzare l’automatizzabile
                      • delegare il delegabile
                      • ottimizzare l’ottimizzabile.

                       

                      Passiamo ora alla parte pratica della Tecnica E.A.D.O.




                       

                      _

                      Momento di riflessione: qual è il miglior mindset da utilizzare per rendere più efficiente l'apprendimento dei vostri collaboratori?

                      Nel video che trovi qui sotto capiamo quali sono i 3 mindset collegati ai 3 livelli di apprendimento (superficiale, intermedio e profondo).

                       

                       

                      Qui troverai l'episodio completo.

                       

                       

                       

                       

                       

                      Tecnica E.A.D.O. - Parte Pratica

                      Arrivati a questo punto potrebbe esserti utile avere un esempio pratico della tecnica di Lean management che abbiamo appena trattato dal punto di vista teorico.


                       

                      Esempio gestione lean




                      Sarò molto breve e schematico, così da rendere rendere il tutto molto semplice.

                      Per mantenere sempre alto il livello di coerenza, ti riporterò l'esempio su di me.



                       

                      Coerenza




                      Ipotizziamo che in questo momento decida di applicare la Tecnica E.A.D.O. sulle mie attività lavorative.

                      La prima cosa che farò è fare un elenco delle varie attività che svolgo.




                       

                      Elenco specifico attività di lean management

                       



                      Non ti riporterò tutte le mie attività, ma mi focalizzerò solamente sulle micro-attività legate alla scrittura di questo episodio.

                      In questo modo riuscirai a comprendere il tutto in modo migliore.

                      Ricordiamoci che questa tecnica può essere applicata anche solamente in un’area specifica della propria azienda (es. area finanza, area vendite, area content marketing, …)



                        Aree specifiche gestione lean






                        Per quanto riguarda la scrittura dell’episodio, il mio elenco potrebbe essere il seguente:

                        1. identificazione dell’argomento;
                        2. scrittura di uno schema logico iniziale;
                        3. realizzazione del video a inizio episodio;
                        4. sbobinatura del video;
                        5. scrittura dell’episodio;
                        6. evidenziazione in grassetto delle parole più importanti;
                        7. creazione delle immagini da inserire;
                        8. controllo dell’episodio;
                        9. ricontrollo dell’episodio;
                        10. pubblicazione dell’episodio.


                         

                        Nuovo modello gestione lean

                         



                        Le attività sono leggermente diverse nella realtà.

                        In questo modo però, riesco a spiegarmi meglio.

                         

                         

                        Bene, una volta fatto questo elenco affronterò la prima fase.



                         

                         

                        Prima fase: eliminare

                        La domanda che mi farò sarà:

                        “Di tutte le azioni che ho scritto, quali di queste possono essere eliminate?”



                         

                        Eliminare: domanda esercizio gestione lean

                         

                         

                         

                        Ponendomi questa domanda potrei rendermi conto che:

                        • l’attività “ricontrollo dell’episodio” è un’attività che posso eliminare, in quanto è sufficiente la fase “controllo dell’episodio”.


                         

                        Esercizio lean management personale

                         

                         

                        Il mio elenco sarà quindi il seguente:

                        1. identificazione dell’argomento;
                        2. scrittura di uno schema logico iniziale;
                        3. realizzazione del video a inizio episodio;
                        4. sbobinatura del video;
                        5. scrittura dell’episodio;
                        6. evidenziazione in grassetto delle parole più importanti;
                        7. creazione delle immagini da inserire;
                        8. controllo dell’episodio;
                        9. ricontrollo dell’episodio (E);
                        10. pubblicazione dell’episodio.

                           

                          Metodo lean management aziendale

                           



                          Andrò quindi a eliminare quest’attività.

                          Quest’attività mi faceva spendere 20 minuti di tempo a settimana.

                          Ho quindi già risparmiato 20 minuti alla settimana.


                           

                           

                          Tempo: la gestione lean




                          Passiamo ora alla seconda fase.




                           

                          Seconda fase: automatizzare

                          La domanda che mi farò sarà:

                          “Di tutte le azioni che ho scritto e che non ho potuto eliminare, quali di queste possono essere automatizzate?”


                           

                          Automatizzare processi interni lean management

                           

                           

                           

                          Ponendomi questa domanda potrei rendermi conto che:

                          • la sbobinatura del video (che mi serve solamente da bozza) posso automatizzarla grazie a Google DOC.

                           

                           


                          Attività da automatizzare nella lean management

                           




                          Il mio elenco sarà quindi il seguente:

                          1. identificazione dell’argomento; 
                          2. scrittura di uno schema logico iniziale;
                          3. realizzazione del video a inizio episodio;
                          4. sbobinatura del video (A);
                          5. scrittura dell’episodio;
                          6. evidenziazione in grassetto delle parole più importanti;
                          7. creazione delle immagini da inserire;
                          8. controllo dell’episodio;
                          9. ricontrollo dell’episodio (E);
                          10. pubblicazione dell’episodio;



                            Esercizio lean gestione aziendale efficace



                             

                            Questa attività mi faceva spendere 60 minuti di tempo alla settimana.

                            Ho quindi già risparmiato 60 minuti alla settimana.

                             

                             

                             

                            Tempo e gestione lean




                            Passiamo ora alla terza fase.





                             

                            Terza fase: delegare

                            La domanda che mi farò sarà:

                            “Di tutte le azioni che ho scritto e che non ho potuto né eliminareautomatizzare, quali di queste possono essere delegate?”

                             

                             

                            L'importanza della delega nella lean management



                             

                            Ponendomi questa domanda potrei rendermi conto che posso delegare le seguenti attività:

                            • evidenziazione in grassetto delle parole più importanti;
                            • creazione delle immagini da inserire;
                            • controllo dell’episodio;
                            • pubblicazione dell’episodio.

                             

                             

                             

                            Saper delegare in azienda

                             

                             


                            Il mio nuovo elenco sarà quindi il seguente:

                            1. identificazione dell’argomento;
                            2. scrittura di uno schema logico iniziale;
                            3. realizzazione del video a inizio episodio;
                            4. sbobinatura del video (A);
                            5. scrittura dell’episodio;
                            6. evidenziazione in grassetto delle parole più importanti (D);
                            7. creazione delle immagini da inserire (D);
                            8. controllo dell’episodio(D);
                            9. ricontrollo dell’episodio(E);
                            10. pubblicazione dell’episodio (D).

                             

                             


                            Metodo finale lean

                             



                            Queste attività mi facevano spendere 180 minuti di tempo alla settimana (3 ore).

                            Ho quindi già risparmiato 180 minuti alla settimana.



                             

                            Minuti risparmiati lean in azienda



                             

                            Ho deciso quindi di mantenere solo quelle attività che io reputo critiche o che semplicemente voglio fare (mi piace fare), ovvero:

                            • identificazione dell’argomento;
                            • scrittura di uno schema logico iniziale;
                            • realizzazione del video a inizio episodio;
                            • scrittura dell’episodio.

                            Queste quattro attività le andrò a ottimizzarla nella quarta fase.




                             

                             

                            Quarta fase: ottimizzare

                            La domanda che mi farò sarà:

                            “Tutte le azioni che ho scritto e che non ho potuto né eliminareautomatizzare e  delegare, in che modo posso ottimizzarle?"


                             

                            Come ottimizzare la lean managament

                             

                             

                             

                            Ponendomi questa domanda potrei ottimizzare le quattro azioni rimaste in questo modo. 



                            Nome Attività: “Identificazione dell’argomento”

                            Per ottimizzare al meglio questa attività (in termini di tempo, soldi e/o persone):

                            • Creerò un documento in Airtable (Database) nel quale segnare tutti gli argomenti che mi vengono in mente.
                            • Questo documento sarà accessibile anche al mio Team così da poter proporre nuovi argomenti
                            • Creerò una survey per i lettori dell'episodio nel quale potranno proporre degli argomenti. Le loro risposte finiranno automaticamente in Airtable (Database).

                            Tempo risparmiato stimato: 10 minuti a settimana


                             

                            Tempistiche lean management





                            Nome Attività: “Scrittura di uno schema logico”

                            Per ottimizzare al meglio questa attività (in termini di tempo, soldi e/o persone):

                            • decido di svolgerla alla mattina appena sveglio. La mattina ho la mente più fresca e impiego meno tempo nel creare uno schema logico (questa è ottimizzazione del tempo anche in base ai livelli energetici personali. Puoi approfondire qui).

                            Tempo risparmiato stimato: 10 minuti a settimana


                             

                             

                            Gestione del tempo: lean in azienda






                            Nome Attività: “Realizzazione del video a inizio episodio”

                            Per ottimizzare al meglio questa attività (in termini di tempo, soldi e/o persone):

                            • decido di registrare 5 video consecutivi (invece di un solo video alla volta). In questo modo ottimizzerò il tempo di preparazione (microfoni, luci, etc...) 

                            Tempo risparmiato stimato: 20 minuti a settimana



                             

                            Gestione tempistiche produzione snella aziendale




                             

                            Nome Attività: “Scrittura dell’episodio”

                            Per ottimizzare al meglio questa attività (in termini di tempo, soldi e/o persone):

                            • decido di iniziare la scrittura dell'episodio dal secondo "paragrafo" (e non dall'introduzione) in quanto partire dall'introduzione mi tiene bloccato 15 minuti senza sapere come iniziare l'episodio.

                            Tempo risparmiato stimato: 30’ a settimana (2 x 15')



                             

                            Tempistiche e lean production



                             

                            Grazie all’ottimizzazione di queste quattro attività, il tempo risparmiato settimanale sarà di circa 70 minuti.



                             

                            Finale risultato lean production



                             

                            Il mio nuovo elenco sarà il seguente:

                            1. identificazione dell’argomento (O);
                            2. scrittura di uno schema logico iniziale (O);
                            3. realizzazione del video a inizio episodio (O);
                            4. sbobinatura del video (A);
                            5. scrittura dell’episodio (O);
                            6. evidenziazione in grassetto delle parole più importanti (D);
                            7. creazione delle immagini da inserire (D);
                            8. controllo dell’episodio (D);
                            9. ricontrollo dell’episodio (E);
                            10. pubblicazione dell’episodio (D).


                             

                            Come gestire l'azienda in modo snello



                             

                            A questo punto, non ritengo opportuno fare una VideoCall con il Team.

                            Di conseguenza il terzo step non verrà svolto.

                            Ora dovrò semplicemente mettere in pratica le azioni necessarie per:

                            • eliminare ciò che voglio eliminare;
                            • automatizzare ciò che voglio automatizzare;
                            • delegare ciò che voglio delegare;
                            • ottimizzare ciò che voglio ottimizzare.

                            Vediamo ora i risultati che questa attività mi avrà portato.


                             



                            Risultati

                            Arrivato a questo punto è fondamentale monitorare l’impatto che questa mia gestione Lean avrà portato nella mia vita professionale.

                            • La prima fase (eliminare) mi farà risparmiare 20 minuti di tempo alla settimana.
                            • La seconda fase (automatizzare) mi farà risparmiare 60 minuti di tempo alla settimana.
                            • La terza fase (delegare) mi farà risparmiare 180 minuti di tempo alla settimana.
                            • La quarta fase (ottimizzare) mi farà risparmiare 70 minuti di tempo alla settimana.



                             

                            Metodo innovativo di gestione lean management




                            Il totale risparmiato sarà di 330 minuti, ossia:

                            • 5 ore e mezza alla settimana.
                            • 22 ore al mese
                            • 275 ore all’anno (50 settimane/anno)

                             

                             

                             

                            Risultati lean management pratica

                             


                            La domanda ora è: “che prezzo dovrò pagare per avere 275 ore libere in un anno?”

                            Vediamo insieme.

                             

                            Attività da eliminare

                            Costo €0.



                            Attività da automatizzare

                            Costo €0 (Google DOC lo sto stiamo già pagando per altri servizi di Google).



                            Attività da delegare

                            Devo pagare una persona 3 ore alla settimana per le attività delegate

                            Ipotizzando un investimento di €30/h il mio costo sarà:

                            • €90 alla settimana
                            • €360 al mese
                            • €4.500 all’anno (50 settimane/anno).


                            Attività da ottimizzare

                            Costo €0 (Airtable lo stiamo già pagando per altre attività).



                            I risultati quindi ci dicono che, a fronte di un costo annuo di 4.500 e di qualche ora (2-8 ore) di modifiche alle varie attività, potrò avere 275 ore libere all'anno.



                             

                            Risparmio lean management





                            In alternativa avrei potuto non delegare nulla, e di conseguenza:

                            • avere un costo pari a €0 (invece di €4.500)
                            • avere però solamente 125 ore libere all'anno. 

                             

                            Risparmio produzione lean



                             

                            Spero che questo esempio pratico ti abbia fatto comprendere ancor di più la potenza di una delle tecniche di Lean management più efficaci in assoluto.




                            ___

                            Prima di concludere l'episodio

                            Prima di passare alla parte conclusiva di questo episodio ti invito a scaricare il nostro Moonly PLAYBOOK, il manuale strategico da leggere in 1 minuto

                            Scaricandolo ora:

                            • avrai cristallizzate tutte le strategie pratiche che abbiamo trattato in questo episodio, senza correre il pericolo di dimenticartele
                            • potrai tenere sempre con te le strategie pratiche da applicare in azienda, senza dover tornare nuovamente in questo episodio per rileggerle;
                            • potrai condividere le strategie appena apprese direttamente con i tuoi colleghi, senza rischiare di dimenticarti ciò che hai appena letto. 

                             

                            Lean management Playbook

                             

                             

                             

                             

                             

                            Conclusione

                            Anche questo episodio (come gli altri) sta terminando.

                            In questo episodio abbiamo capito che:

                            • Il Lean management si basa sul rendere le aziende più efficienti.
                            • Il Lean management si basa sul ridurre gli sprechi.
                            • Il Lean management si basa sul rendere più performanti le persone e i team.



                             

                            Ridurre gli sprechi con il metodo lean





                            Nello specifico, abbiamo visto la Tecnica E.A.D.O., una tecnica nella quale i vostri collaboratori dovranno:

                            • Creare il proprio elenco di attività (primo step).
                            • Rispondere a quattro domande specifiche (secondo step).
                            • Analizzare le risposte alle domande in un'eventuale riunione (terzo step).

                             


                            Il secondo step della Tecnica E.A.D.O. è lo step più articolato, e avrà permesso ai vostri collaboratori di:

                            • Eliminare ciò che è eliminabile.
                            • Automatizzare ciò che è automatizzabile.
                            • Delegare ciò che è delegabile.
                            • Ottimizzare ciò che è ottimizzabile.

                             

                            Portare il lean mangement in azienda

                             



                            Tutto ciò avrà aiutato i vostri collaboratori a sentirsi:

                            • Maggiormente indipendenti (sapranno infatti gestire il proprio tempo).
                            • Maggiormente liberi (avranno più libertà di esprimersi).
                            • Maggiormente realizzati (riusciranno a svolgere più attività in modo efficiente portando più risultati).


                             

                            Benefici pratiche lean in azienda

                             



                            Questo vi porterà a far crescere la vostra azienda:

                            • In modo rapido.
                            • In modo sostenibile.
                            • In modo eccellente.


                             

                            Risultati rapidi di lean management




                            Congratulazioni per aver terminato il 18° episodio di Moonly TRAINING.

                            Spero che le strategie che ti abbiamo offerto potranno esserti d'aiuto.

                            Ti sarei davvero grato se investissi 30 secondi del tuo tempo per lasciarci un tuo feedback anonimo qui (nessuna mail richiesta).

                            Inoltre, sentiti libero/a di condividere il link di questo episodio con tutte le persone che sai già potranno beneficiarne.

                            Avrai contribuito alla nostra missione.

                            Grazie, e a presto.

                            Ciao.

                            _

                            "Tutto questo per esaltare l'unicità delle persone, facendovi diventare un'azienda unica."

                             

                            Moonly

                             

                             

                             

                            _

                             Accedi a Moonly TV. Gratis.

                            Le migliori strategie pratiche utilizzate dalle aziende più innovative al mondo per esaltare l'unicità delle persone attraendo, potenziando e motivando talenti unici.Moonly TV: attrarre, potenziare e motivare i propri collaboratori