Produttività al lavoro: come attivare l'energia dei propri colleghi.

 

L’energia dei propri collaboratori è strettamente collegata con la loro produttività

Conoscere il livello di energia dei propri collaboratori è diventato un must per le aziende più innovative al mondo.

 

Per quale motivo l’orario di lavoro 8:00 - 18:00 sembra non avere più senso?

Uno dei motivi è la mancanza di energia dei propri collaboratori.

Avete mai pensato di far svolgere attività differenti in orari differenti, in base all'energia dei vostri collaboratori?

 

Capiamo quindi come organizzare le attività dei propri collaboratori in modo più mirato in base ai loro livelli di energia.

In sostanza capiamo come rendere energiche anche quelle persone che fino ad ora sembrano non riuscire a esprimere la propria unicità.

Stiamo per iniziare il 29° episodio di Moonly TRAINING.

Partiamo.

 

 

Come avere più energia al lavoro

 

 

 

 

In questo episodio risponderemo alle seguenti domande:

  1. Come aumentare l’energia dei propri collaboratori?
  2. In che modo l’energia avrà aumentato la performance delle persone?
  3. Qual è la correlazione tra bassa produttività e mancanza di energia?
  4. Qual è un esercizio pratico per identificare il livello di energia delle persone?
  5. Quali sono i tratti caratteriali delle persone energiche al mattino, al pomeriggio e alla sera?
  6. Quali sono alcuni consigli da offrire ai propri collaboratori per migliorare il proprio sonno e aumentare l’energia?
  7. Per quale motivo l’orario 8:00 - 18:00 potrebbe non avere senso per alcune persone?
  8. In che modo alcune aziende stanno perdendo oltre il 30% della produttività dei propri collaboratori?

 

 

 

 moonly luna

Moonly

 

Come sempre, massima trasparenza.

  • L'episodio che stiamo per iniziare non contiene alcuna pubblicità o link di affiliazione.
  • Abbiamo scelto lo sfondo nero per non stancare i tuoi occhi.
  • Più il luogo nel quale ti trovi è buio migliore sarà la tua esperienza di apprendimento.
  • Ci piacerà leggere il tuo feedback anonimo qui.
  • Se vuoi ottimizzare il tuo tempo puoi scaricare l'estratto dell'episodio qui.
  • La maggior parte degli episodi sono realizzati in collaborazione con il nostro pool di Psicologi, Business Coach e Data Scientist che stanno portando avanti il nostro progetto di Auto-leadership.
 

 

 

  

 

La gestione dell’energia al lavoro

Che l’energia sia importante sul posto di lavoro si sa da anni.

Nonostante questa consapevolezza sono ancora poche le aziende che permettono ai propri collaboratori di sfruttare a pieno la propria energia.

 

Aumento del potenziale ed energia

 

 

Molto spesso si pensa che una persona non abbia energia a causa della propria genetica. 

Di conseguenza si crede che i propri collaboratori non possano diventare delle persone energiche 

A volte sono addirittura le persone stesse a credere di non poter incrementare la propria energia

 

 

Produttività ed energia al lavoro

 

 

Negli ultimi anni, avendo lavorato con centinaia di persone (principalmente manager), ho potuto notare che molte di esse credevano che l’energia fosse qualcosa di genetico.

O ce l’hai, o non ce l’hai.

In realtà, l’energia è una risorsa che tutti abbiamo dentro di noi.

Dobbiamo semplicemente capire come farla emergere.

 

Performance ed energia al lavoro

 

 

Con ciò non sto dicendo che non vi siano differenze tra una persona e l’altra.

Ci sarà sempre la persona più energica e la persona un po’ più pacata.

Questo però non significa che la persona pacata non possa vivere la propria vita (lavorativa e personale) con energia.

Come abbiamo visto in questo episodio l’energia è uno dei tre fattori più importanti per quanto riguarda la produttività.

Essa infatti, insieme alla gestione del tempo e alla gestione del focus forma quello che è il Triangolo della Produttività.

 

Come aumentare la produttività al lavoro

 

 

Aiutare i propri collaboratori a gestire al meglio la propria energia significa permettere loro di esprimere se stessi.

Significa dare loro gli strumenti per vivere la vita aziendale in modo più appagante.

 

Soddisfazione dipendenti al lavoro

 

 

La bella notizia è che in questo episodio non vedremo tecniche per aumentare l’energia, bensì una tecnica per gestire al meglio l’energia che i vostri collaboratori già possiedono.

Spesso infatti le persone hanno già l’energia sufficiente per affrontare al meglio la propria giornata.

A questo punto potresti dirmi: “Quindi, dove sta il problema? Perché le persone non sono energiche al lavoro?”

 

Più motivazione ed energia al lavoro

 

 

Lascia che ti racconti.

Le persone hanno dei ritmi biologici che permettono loro di avere più o meno energia in diversi momenti della giornata.

C’è chi è più energico al mattino, chi al pomeriggio e chi addirittura alla sera tardi.

 

Gestione del tempo

 

 

Di conseguenza, una persona che ha molto energia alla sera farà difficoltà ad essere energica al mattino.

Non è colpa sua.

È il suo ritmo biologico.

 

Ritmi biologici e circadiani

 

 

Questo significa che alcuni vostri collaboratori che attualmente lavorano dalle 9:00 alle 17:00 potrebbero diventare più performanti se solo iniziassero a lavorare alla mattina presto e alla sera tardi.

In sostanza diventerebbero più performanti solamente cambiando l’orario di lavoro.

 

Gestione produttività in azienda

 

 

Naturalmente non sempre ciò è possibile in azienda. 

A volte però basterebbe una piccola modifica all’orario di lavoro della persona per migliorare la propria performance.

 

Aumentare la performance dei propri collaboratori

 

 

Tutto ciò senza apportare nuove attività per aumentare direttamente l’energia (es. stile alimentare salutistico, attività fisica…).

Ciò non significa che queste attività non debbano essere integrate, ci mancherebbe.

Sono il primo che ogni giorno mangia in modo regolare e fa attività fisica.

Ciò che voglio dirti è che a volte i miglioramenti possono essere ottenuti semplicemente gestendo al meglio la propria energia.

Quell'energia che i vostri collaboratori già possiedono.

 

Energia e produttività dei propri collaboratori

 

 

Ti riporto il mio caso specifico.

Io personalmente ho un livello di energia molto alto al mattino, dalle 4:00 alle 8:00.

Alle 8:00 inizia pian piano a scendere e rimane abbastanza alto fino alle 10:00

Dalle 10:00 alle 13:00 vivo il momento con meno energia di tutta la giornata (calcolando che mi sveglio alle 4:00).

Verso le 13:00 l’energia ritorna a salire.

Verso le 16:30 l'energia torna a essere mediamente alta (ma mai così alta come al mattino presto).

 

Gestione del tempo

 

 

Devo ammettere che il mio livello di energia è abbastanza alto anche dalle 10:00 alle 13:00 (grazie allo stile alimentare e all’attività fisica che svolgo regolarmente).

Tuttavia non potrei mai svolgere attività creative dalle 10:00 alle 13:00.

La differenza di energia tra la 5:00 e le 11:00 del mattino per me è abissale (ora sto scrivendo queste parole alle 5:05 del mattino).

 

Differenza

 

 

Perché ho voluto raccontarti questo?

Semplicemente per dirti che se dovessi lavorare in un’azienda tradizionale e seguire un orario di lavoro tradizionale, il mio datore di lavoro non otterrebbe il massimo da me. 

Se un datore di lavoro mi obbligasse a lavorare dalle 8:30 alle 12:30, e dalle 13:30 alle 17:30 mi farebbe lavorare nei momenti per me peggiori in assoluto.

 

Ottimizzare l'orario di lavoro

 

 

Lavorerei comunque, ma non riuscirei a rendere al massimo.

Se il mio lavoro prevedesse un’attività creativa, io potrei sfruttare solamente la finestra temporale che va dalle 8:30 alle 9:00 per esprimere la mia creatività.

Da lì in poi il mio cervello non ce la fa più.

 

Produttività e cervello

 

 

Ma attenzione: dove sta il vero problema?

Il vero problema sta nell’inconsapevolezza.

Infatti, a questo punto dell’episodio potresti dirmi: “I miei collaboratori non lamentano una mancanza di energia. Perché farsi tutti questi problemi?”

 

Domanda sulla produttività e sull'energia in azienda

 

 

I vostri collaboratori non si lamentano della mancanza di energia perché non hanno ancora conosciuto la loro vera energia.

Non sono mai entrati in contatto con la loro reale energia.

Te lo dico perché avendo fatto il Personal Trainer in passato, ne ho la prova su oltre 500 persone.

Le persone sono inoltre inconsapevoli (non è una critica) del loro livello di energia giornaliera.

 

Inconsapevolezza 

 

 

Prova a porre le seguenti domande ai vostri collaboratori e vedi cosa ti rispondono.

  • Quand’è che sei maggiormente energico/a durante la giornata?
  • Qual è il tuo il miglior momento per svolgere attività creative?
  • In che momento della giornata credi sarebbe meglio prendersi una pausa e ritrovare l’energia?

 

Domanda

 

 

Saranno in poche le persone a offrirti un elenco preciso dei propri livelli di energia, come ho fatto io poco fa.

Non significa che io sia più abile o più capace, assolutamente.

Sono semplicemente consapevole della mia energia.

Nessuna preoccupazione: tra poco anche i vostri collaboratori diventeranno consapevoli

 

Consapevolezza 

 

 

Quindi, per concludere l'esempio su me stesso posso dirti questo.

Se un datore di lavoro vorrebbe ottenere il massimo dalle mie prestazioni dovrebbe permettermi di lavorare:

  • dalle 5:00 alle 10:00
  • dalle 16:00 alle 19:00

 

Orario di lavoro 

 

 

Naturalmente anche il concetto di lavorare “8 ore al giorno” sta sparendo.

Il lavoro non dovrebbe più essere visto “a ore” bensì “a obiettivi”.

Il mio vuole solamente essere un esempio di come un’azienda potrebbe farmi performare maggiormente.

Puoi traslare questo mio esempio su ogni vostro collaboratore

 

Esempio sulla produttività e sulla gestione dell'energia in azienda

 

 

Detto ciò, capiamo ora come aiutare i vostri collaboratori a gestire al meglio la propria energia.

 

 

Momento di riflessione: energia e motivazione vanno a braccetto?

Al minuto 04:29 (del video che trovi qui sotto) scopriamo cosa motiva davvero i vostri collaboratori.

 

 

Qui troverai l'episodio completo. 

 

 

 

 

 

I cronotipi

Ciò che vedremo ora è un esercizio che permetterà ai vostri collaboratori di identificare i propri livelli di energia.

L’esercizio prende spunto dalla scoperta dei ritmi circadiani da parte dei tre scienziati Jeffrey C. Hall, Michael Rosbash and Michael W. Young.

Essi nel 2017 hanno ricevuto il Premio Nobel per la Medicina proprio per aver scoperto il meccanismo molecolare che controlla i nostri ritmi circadiani e quindi i nostri ritmi biologici.

 

Ritmi biologici e energia

 

 

Secondo questi tre scienziati la popolazione mondiale si divide in 4 cronotipi.

I 4 cronotipi non sono altro che 4 tipologie di persone che si differenziano fra loro per i loro livelli energetici durante la giornata.

 

Quattro cronotipi

 

 

È quindi fondamentale che ogni azienda aiuti i propri collaboratori a conoscere il proprio cronotipo di appartenenza così da sfruttare al meglio la propria energia

Vediamo quali sono i 4 cronotipi (tutti e 4 prendono il nome da un animale).

 

Energia e cronotipi

 

 

 

 

Il Cronotipo dell'Orso. 

Il 55% delle persone rientra nel cronotipo dell’orso.

 

Cronotipo dell'orso 

 

 

Il cronotipo dell’orso è più produttivo al mattino, e ha un calo dell’energia dopo pranzo, tra le 14:00 e le 16:00.

Ai vostri collaboratori che appartengono al cronotipo dell'orso dovreste consigliare una routine di questo tipo.

  • 10:00 - 14:00 | Lavoro con focus profondo (attività che richiedono alta energia).
  • 14:00 - 17:00 | Lavoro con focus leggero (attività che richiedono una bassa energia).

 

Livello di energia cronotipo dell'orso

 

 

I vostri collaboratori che appartengono a questo cronotipo tendono a essere:

  • cauti
  • estroversi
  • socievoli
  • amichevoli
  • di mentalità aperta

 

Tratti della personalità cronotipo dell'orso

 

 

lnoltre tendono a:

  • evitare i conflitti
  • dare importanza alla felicità
  • trovare conforto in tutto ciò che riguarda la famiglia
  • prendersi cura del proprio benessere.

 

Il loro sonno dovrebbe essere di circa 8 ore (dalle 23:00 alle 7:00)

Il momento migliore per effettuare incontri importanti e per esprimere la propria creatività è dalle 10:00 alle 14:00.

 

 

 

Momento di riflessione: la creatività dei vostri collaboratori può essere incrementata grazie alle cosiddette "pause di silenzio"?

Al minuto 01:41 (del video che trovi qui sotto) ti racconto una storia.

 

 

Qui troverai l'episodio completo. 

 

 

 

 

Il cronotipo del Lupo

Il 15-20% delle persone rientra nel cronotipo del lupo.

 

 

Cronotipo del lupo

 

 

Il cronotipo del lupo è più produttivo di notte e ha difficoltà a essere produttivo al mattino

Ai vostri collaboratori che appartengono al cronotipo del lupo dovreste consigliare una routine di questo tipo.

  • 10:00 - 12:00 | Lavoro con focus leggero (attività che richiedono bassa energia).
  • 12:00 - 14:00 | Lavoro con focus semi-profondo (attività che richiedono un livello di energia medio-alto).
  • 14:00 - 17:00 | Lavoro con focus leggero (attività che richiedono bassa energia).
  • 17:00 - 21:00 | Lavoro con focus profondo (attività che richiedono alta energia).

 

 

Livello di energia cronotipo del lupo

 

 

I vostri collaboratori che appartengono a questo cronotipo tendono a essere:

  • impulsivi
  • creativi
  • pessimisti
  • riservati
  • introversi

 

Tratti della personalità cronotipo del lupo 

 

 

lnoltre tendono a:

  • dare importanza al piacere
  • correre dei rischi
  • essere vogliosi di scoprire cose nuove
  • reagire agli eventi con intensità emotiva

  

Il loro sonno dovrebbe essere di circa 7 ore e mezza (dalle 00:00 alle 7:30)

Il momento migliore per effettuare incontri importanti e per esprimere la propria creatività è dalle 17:00 alle 21:00.

 

 

Momento di riflessione: il controllo delle proprie emozioni può aiutare i vostri collaboratori a esprimere la propria energia?

Al minuto 02:20 (del video che trovi qui sotto) vediamo un esercizio pratico.

 

Qui troverai l'episodio completo. 

 

 

 

 

 

  

Il cronotipo del Leone

Il 15-20% delle persone rientra nel cronotipo del leone (io appartengo a questo cronotipo).

 

Cronotipo del leone 

 

 

Il cronotipo del leone è estremamente produttivo nella prima parte della giornata.

Di conseguenza ha bisogno di un pisolino nel primo pomeriggio.

Alla sera invece si sente svuotato. 

 

Ai vostri collaboratori che appartengono al cronotipo del leone dovreste consigliare una routine di questo tipo.

  • 7:00 - 12:00 | Lavoro con focus profondo (attività che richiedono alta energia)
  • 12:00 - 16:00 | Lavoro con focus leggero (attività che richiedono una bassa energia).

 

Livello di energia cronotipo del leone

 

 

I vostri collaboratori che appartengono a questo cronotipo tendono a essere:

  • coscienziosi
  • stabili
  • pratici
  • ottimisti

 

Tratti della personalità cronotipo del leone

 

 

lnoltre tendono a:

  • dare molta importanza al proprio livello di benessere
  • avere bisogno di interazioni positive
  • elaborare continue strategie
  • essere fortemente ambiziosi.

 

 

Il loro sonno dovrebbe essere di circa 8 ore (dalle 21:00/22:00 alle 6:00)

Il momento migliore per effettuare incontri importanti e per esprimere la propria creatività è dalle 8:00 alle 12:00.

 

Personalmente, svegliandomi alle 4:00, anticipo il tutto di circa 2 ore.

Ad ogni modo mi ci ritrovo in tutto.

Il premio Nobel è meritato.

     

     

    _

    Momento di riflessione: l'energia dei vostri collaboratori può essere influenzata da come alcuni manager tendono a schiaccare la loro identità?

    Nel video qui sotto vediamo qual è il rischio associato all'identità.

     

     

    Qui troverai l'episodio completo.

     

     

     

     

     

    Il cronotipo del Delfino

    Il 10% delle persone rientra nell cronotipo del delfino.

     

    Cronotipo del delfino 

     

     

    Il cronotipo del delfino è produttivo a metà mattinata.

    Essi vivono quasi sempre con un velo di stanchezza.

    La causa di questa stanchezza è la loro difficoltà ad addormentarsi o mantenere il sonno per tutta la notte. 

     

    Ai vostri collaboratori che appartengono al cronotipo del delfino dovreste consigliare una routine di questo tipo.

    • 8:00 - 10:00 | Lavoro con focus leggero (attività che richiedono bassa energia).
    • 10:00 - 12:00 | Lavoro con focus profondo (attività che richiedono alta energia).
    • 12:00 - 16:00 | Lavoro con focus leggero (attività che richiedono bassa energia).

     

    Livello di energia cronotipo del delfino

     

     

    I vostri collaboratori che appartengono a questo cronotipo tendono a essere:

    • vigili
    • intelligenti
    • consapevoli
    • riflessivi

     

    Tratti della personalità cronotipo del delfino

     

     

    lnoltre tendono a:

    • riflettere molto sulle proprie delusioni e soddisfazioni giornaliere prima di andare a letto;
    • distaccarsi e disinteressarsi delle interazioni sociali;
    • rimanere vigili tutto il giorno.

     

    Il loro sonno dovrebbe essere di circa 8 ore (dalle 22:30 alle 6:30), anche se si addormenteranno probabilmente verso mezzanotte.

    Il momento migliore per effettuare incontri importanti e per esprimere la propria creatività è dalle 10:00 alle 12:00.

     

    Gestione produttiva e performance

     

     

    Ora che abbiamo trattato i vari cronotipi potresti chiederti: "è possibile cambiare il cronotipo dei nostri collaboratori?"

     

    È possibile cambiare il proprio cronotipo?

     

     

    La risposta è NI.

    Se da un lato il cronotipo ci è stato offerto il giorno in cui siamo nati, d’altro lato è possibile adottare delle strategie per sopperire alla mancanza di energia in momenti specifici.

    Vediamo subito un esempio pratico.

     

     

    _

    Momento di riflessione: le convinzioni bloccanti possono abbassare l'energia dei vostri collaboratori?

    Al minuto 03:32 (del video che trovi qui sotto) iniziamo a capire.

     

    Qui troverai l'episodio completo. 

     

     

     

     

    Esempio pratico

    Ti riporto un esempio pratico sul cronotipo dell’orso (55% della popolazione).

     

    Cronotipo dell'orso esempio

     

     

    Immagina Kevin, un Web Developer.

     

    Esempio cronotipi energia

     

     

    Kevin appartiene al cronotipo dell'orso

    Di conseguenza, la sua routine dovrebbe essere la seguente: 

    • 10:00 - 14:00 | Lavoro con focus profondo (attività che richiedono alta energia).
    • 14:00 - 17:00 | Lavoro con focus leggero (attività che richiedono bassa energia).

     

    Gestione orari cronotipi

     

     

    Kevin sta lanciando insieme al suo team un nuovo software.

    Di conseguenza, nelle prossime 4 settimane dovrà obbligatoriamente svolgere dei lavori importanti sia alle 8:00 che alle 15:00  (orari non congeniali in base al proprio cronotipo).

    Come farà Kevin ad avere energia in quegli orari?

     

    Domanda

     

     

    Kevin potrebbe lavorare su due aspetti: alimentazione e attività fisica

    Dal punto di vista alimentare potrebbe:

    • effettuare una colazione con una percentuale più alta di proteine e più bassa di carboidrati (di conseguenza avrà più energia già nelle prime ore);
    • limitare i carboidrati a pranzo, favorendo le proteine e le verdure (di conseguenza avrà meno sonnolenza dopo pranzo);
    • aumentare i carboidrati (cereali integrali) a cena così da riportare la quantità di carboidrati nella norma.

     

    Alimentazione al lavoro ed energia

     

     

    Dal punto di vista dell’attività fisica potrebbe fare un allenamento (all'aperto o in palestra) alle 11:00, così da avere più energia alle 13:00/14:00.

     

    Attività fisica al lavoro ed energia

     

     

    Grazie a questi due aspetti Kevin riuscirà ad avere un livello di energia mediocre (non altissimo) anche nei momenti in cui normalmente è senza energia. 

     

    Incremento dell'energia da parte dei propri collaboratori

     

     

    Detto ciò, il consiglio che voglio offrirti è il seguente.

    Fai in modo che ogni vostro collaboratore comprenda il proprio cronotipo di appartenenza.

    Una volta fatto ciò, ogni persona dovrà prendere un foglio e fare un elenco delle attività che svolge dal punto di vista lavorativo.

     

    Esercizio produttività e energia al lavoro

     

     

    A questo punto dovrà indicare per ogni attività il livello di energia richiesto.

    Il livello potrà essere di tre tipi:

    • livello di energia alto
    • livello di energia medio
    • livello di energia basso

     

    Esercizio attività lavorative

     

     

    Una volta fatto ciò, l'ottimale sarebbe quello di svolgere:

    • le attività che necessitano di un livello di energia alto nei momenti ideali in base al proprio cronotipo.
    • le attività che necessitano di un livello di energia medio nei momenti ideali in base al proprio cronotipo.
    • le attività che necessitano di un livello di energia basso nei momenti ideali in base al proprio cronotipo.

     

    Livello di energia attività lavorative

     

     

    Ti riporto il mio caso specifico.

    Un'attività che mi richiede un livello di energia alto è la scrittura (scrittura sia di articoli che di email).

    Questa attività devo svolgerla entro le 9:00.

    Dopo le 9:00 del mattino non ho più la brillantezza mentale per scrivere in modo rapido ed efficace (in sostanza la scrittura diventerebbe una spesa, e non una resa).

     

    Esempio attività energia alta

     

     

    Un'attività che mi richiede un livello di energia medio è l'attività di amministrazione.

    Questa attività possono svolgerla alle 14:00, quando il calo di energia massimo (ore 12:00) è già passato.

     

    Esempio attività lavorativa energia media

     

     

    Un'attività che mi richiede un livello di energia basso è la realizzazione di video, le VideoCall e tutto ciò che ruota attorno alla comunicazione con altre persone.

     

    Esempio attività lavorativa energia bassa

     

     

    Il motivo per il quale non mi serve energia nello svolgere queste attività è che riesco a trarre energia dalle altre persone.

    In sostanza mi energizzo stando con le persone (motivo per il quale quando facevo il Personal Trainer ero energico dalle 6:00 alle 22:00).

    Detto ciò, la realizzazione di video e le VideoCall posso farle tra le 11:00 e le 14:00 (nel pieno del calo di energia). 

     

    Calo dell'energia al lavoro

     

     

    Inoltre, nel mio caso:

    • non ha senso fare attività fisica alla mattina presto (l'energia è già alta), quindi la svolgo o alle 12:00 o alle 18:00
    • è bene assumere la maggior parte dei carboidraticolazione e a cena, mantenendoli bassi a pranzo (così da ridurre la sonnolenza delle ore 12:00/13:00).

     

    Tutto questo per ottimizzare e gestire al meglio l'energia.

     

     

    Momento di riflessione: c'è associazione tra l'energia dei vostri collaboratori e la loro capacità di gestire i conflitti?

    Al minuto 08:34 (del video che trovi qui sotto) vediamo un modello in 7 step per gestire i conflitti

     

    Qui troverai l'episodio completo. 




     

    ___

    Prima di concludere l'episodio

    Prima di passare alla parte conclusiva di questo episodio ti invito a scaricare il nostro Moonly PLAYBOOK, il manuale strategico da leggere in 1 minuto

    Scaricandolo ora:

    • avrai cristallizzate tutte le strategie pratiche che abbiamo trattato in questo episodio, senza correre il pericolo di dimenticartele
    • potrai tenere sempre con te le strategie pratiche da applicare in azienda, senza dover tornare nuovamente in questo episodio per rileggerle;
    • potrai condividere le strategie appena apprese direttamente con i tuoi colleghi, senza rischiare di dimenticarti ciò che hai appena letto. 

     

    Playbook Moonly - Produttività ed energia

     

     

     

     

     

    Conclusione

    Anche questo episodio (come gli altri) sta per concludersi.

    In questo episodio abbiamo capito che l’assenza di energia porta le persone:

    • a non essere produttive
    • a non essere performanti
    • a non riuscire a esprimere se stesse.

     

    Produttività performance gestione del tempo

     

     

    Per risolvere questo problema potete aiutare i vostri collaboratori a gestire al meglio la propria energia.

    Nello specifico potreste aiutarli a comprendere quale sia il loro cronotipo di appartenenza.

    I cronotipi sono:

    • il cronotipo dell'Orso
    • il cronotipo del Lupo
    • il cronotipo del Leone
    • il cronotipo del Delfino

     

    Cronotipi ed energia

     

     

    Una volta che i vostri collaboratori avranno compreso il proprio cronotipo di appartenenza potrete consigliare loro (ove possibile):

    • di svolgere le attività nelle quali c’è bisogno di un alto focus e un alta energia nei momenti per loro più congeniali;
    • di svolgere le attività nelle quali c’è bisogno di un basso focus e una bassa energia nei loro momenti di down energetico.

     

     

    In questo modo le persone:

    • riusciranno a performare maggiormente;
    • cresceranno più velocemente sentendosi maggiormente soddisfatte;
    • ottimizzeranno al meglio il proprio tempo.

     

    Performance crescita gestione del tempo

     

     

     

    Di conseguenza si sentiranno delle persone:

    • indipendenti
    • libere
    • realizzate

     

     

    Risultati produttività

     




    Congratulazioni per aver terminato il 29° episodio di Moonly TRAINING.

    Spero che le strategie che ti abbiamo offerto potranno esserti d'aiuto.

    Ti sarei davvero grato se investissi 30 secondi del tuo tempo per lasciarci un tuo feedback anonimo qui (nessuna mail richiesta).

    Inoltre, sentiti libero/a di condividere il link di questo episodio con tutte le persone che sai già potranno beneficiarne.

    Avrai contribuito alla nostra missione.

    Grazie, e a presto.

    Ciao.

    _

    "Tutto questo per esaltare l'unicità delle persone, facendovi diventare un'azienda unica."

     

    Moonly

     

     

     

    _

     Accedi a Moonly TV. Gratis.

    Le migliori strategie pratiche utilizzate dalle aziende più innovative al mondo per esaltare l'unicità delle persone attraendo, potenziando e motivando talenti unici.Moonly TV: attrarre, potenziare e motivare i propri collaboratori