Stress sul lavoro: 4 tecniche per aiutare i propri colleghi a gestirlo.

 

Lo stress da lavoro sta colpendo sempre più persone.

Se fino a qualche anno fa le aziende non credevano che questo fosse un problema, ora si stanno ricredendo.

Lo stress da lavoro viene infatti considerato un “costo invisibile”.

Un costo difficilmente misurabile dal CFO, ma estremamente percettibile da tutta l’azienda.

Ora la domanda è: “c’è un modo per aiutare i propri collaboratori a gestire lo stress”?

La risposta è .

Ad aiutarci ci vengono incontro 4 tecniche di gestione dello stress.

Quattro tecniche che, da oggi, potrete portare in totalmente autonomia all’interno dei vostri team.

Stiamo per iniziare il 25° episodio di Moonly TRAINING.

Partiamo.

 

 

Come gestire lo stress al lavoro

 

 

 

In questo episodio risponderemo alle seguenti domande:

  1. Come gestire lo stress al lavoro?
  2. In che modo la gestione dello stress influenza la produttività e la performance delle persone?
  3. Come aiutare i propri collaboratori a gestire lo stress?
  4. Quali sono i danni che sta provocando lo stress nel mondo del lavoro?
  5. Quali sono i rischi aziendali legati allo stress?
  6. Quali sono le quattro tecniche pratiche da poter consigliare ai propri collaboratori per gestire le situazioni stressanti?

 

 

 

 moonly luna

Moonly

 

Come sempre, massima trasparenza.

  • L'episodio che stiamo per iniziare non contiene alcuna pubblicità o link di affiliazione.
  • Abbiamo scelto lo sfondo nero per non stancare i tuoi occhi.
  • Più il luogo nel quale ti trovi è buio migliore sarà la tua esperienza di apprendimento.
  • Ci piacerà leggere il tuo feedback anonimo qui.
  • Se vuoi ottimizzare il tuo tempo puoi scaricare l'estratto dell'episodio qui.
  • La maggior parte degli episodi sono realizzati in collaborazione con il nostro pool di Psicologi, Business Coach e Data Scientist che stanno portando avanti il nostro progetto di Auto-leadership

 

  

  

 

 

La gestione dello stress al lavoro.

Gestire lo stress al lavoro è diventato un must nel mondo aziendale.

I ritmi lavorativi sono sempre più frenetici e di conseguenza le persone vivono momenti di forte stress.

Stress che li porta a:

  • non gestire al meglio il proprio tempo;
  • vivere la realtà aziendale con un velo di negatività;
  • non essere efficienti e sentirsi fuori luogo al lavoro.

 

Lo stress al lavoro

 

 

Per le aziende questo è un problema non da poco.

Basti pensare che lo stress da lavoro è considerato secondo la Word Health Organization uno dei più grandi problemi al giorno d’oggi in termine di salute mentale. 

Il problema dello stress da lavoro è un problema che deve essere affrontato il prima possibile all’interno delle organizzazioni.

Il motivo è molto semplice: lo stress è contagioso.

 

Lo stress da lavoro è contagioso in azienda

 

 

Se una persona è stressata rischia di portare lo stress anche all’interno del proprio team di lavoro.

Di conseguenza, il problema che attanagliava solamente una persona ora potrebbe colpire più persone.

È questo il motivo per il quale la percentuale di persone stressate in azienda è:

  • o altissimo (il clima aziendale viene contagiato)
  • oppure bassissimo, quasi nullo.

 

Le fonti di stress al lavoro

 

 

Insomma, lo stress da lavoro è un tema che deve essere affrontato.

Soprattutto da parte di tutte quelle aziende che hanno deciso, o stanno decidendo, di mettere le persone al centro del business.

 

Mettere le persone al centro

 

 

Non è possibile mettere le persone al centro senza fornire loro degli strumenti pratici per gestire lo stress.

Non è possibile migliorare il proprio Employer Brand senza prima comprendere cosa stia davvero frenando le persone.

E infine, non è possibile puntare sulla loro formazione e sulla loro crescita senza aver capito quali sono i blocchi che stanno impedendo loro di esprimersi.

Si parla sempre più spesso di People empowerment, ma dobbiamo renderci conto che non esiste empowerment che possa fronteggiare gli alti livelli di stress.

 

Alti livelli di stress in azienda

 

 

Per questo motivo, in questo episodio ti offrirò quattro tecniche pratiche per gestire lo stress.

Quattro tecniche estremamente semplici che potrai consigliare ai vostri collaboratori.

 

Tecniche per gestire lo stress sul lavoro

 

 

Le stesse tecniche che negli ultimi anni ho sperimentato su di me (in particolare la quarta tecnica) e fatto sperimentare a centinaia di manager

Questi manager, una volta ottenuti i primi risultati, hanno fatto l’azione più intelligente che potessero fare: consigliare le stesse tecniche ai propri colleghi e ai propri familiari.

 

Condividere tecniche di gestione dello stress in azienda

 

 

Con questo non ti sto promettendo che le tecniche ridurranno a zero i livelli di stress in azienda.

Sappiamo bene che lo stress è un tema molto ampio che include anche:

  • l’alimentazione
  • l’attività fisica
  • il riposo e il rilassamento (mindfulness, respirazione, sonno)
  • la comprensione profonda dei propri valori e del proprio scopo
  • ...

 

Soluzioni gestione dello stress al lavoro

 

 

Le tecniche che però ti offrirò sono straordinarie proprio per la loro semplicità e praticità

Ti basterà semplicemente testarle su di te, e poi portarle in azienda.

Bene, iniziamo quindi dalla prima tecnica.

  

 

 

_

Momento di riflessione: per quale motivo alcuni manager tendono ad aumentare lo stress dei propri colleghi?

Al minuto 2:21 (del video che trovi qui sotto) capiamo come alcuni manager tendono a calpestare l'identità dei propri colleghi. 

 

Qui troverai l'episodio completo.

 

 

 

 

 

 

Gestione dello stress: la "Tecnica dello Specchio”.

La prima tecnica per gestire lo stress è la Tecnica dello Specchio.

 

Tecnica di gestione dello stress con specchio

 

 

Immagina Laura, una Marketing Manager.

 

Esempio pratico di gestione dello stress

 

 

Laura, si trova in un periodo particolarmente stressante a causa delle mille faccende lavorative da sbrigare. 

Ciò che consiglieremo a Laura sarà prendersi 5 minuti al giorno (prima di andare al lavoro, o dopo il lavoro) e di mettersi in piedi davanti a uno specchio.

 

Esercizio gestione dello stress

 

 

A questo punto Laura dovrà guardarsi allo specchio ed esprimere a se stessa:

  • cosa sta pensando in quel momento,
  • cosa sta sentendo/percependo in quel momento,
  • cosa la sta turbando in quel momento,
  • quali sono le sensazioni che sta provando in quel momento.

 

Metodo pratico per gestire lo stress

 

 

Attenzione: Laura dovrà fare tutto questo guardandosi allo specchio.

Non è bene che lo faccia mentre si trova in viaggio in macchina o mentre prepara la cena.

È fondamentale che Laura si guardi allo specchio, e si rivolga a se stessa.

 

Metodi controllo dello stress

 

 

Questa tecnica è molto efficace perché dà alla persona la possibilità di parlare con se stessa.

Inoltre, lo specchio le concede la possibilità di sfogarsi e di comprendere che non c’è nulla di cui preoccuparsi.

 

Sensazioni stress da lavoro

 

 

L'importante è che tutto ciò venga visto da Laura come un momento piacevole della giornata.

Un momento nel quale ha la possibilità di sfogarsi e stare meglio.

Il rischio altrimenti è quello di associare lo specchio a un’emozione negativa.

 

Veniamo ora alla seconda tecnica.

 

 

 

_

Momento di riflessione: è possibile ridurre lo stress tramite l'aumento della motivazione dei propri collaboratori?

Al minuto 06:04 (del video che trovi qui sotto) vediamo quali sono le tre leve motivazionali da utilizzare in azienda.  

 

Qui troverai l'episodio completo. 

 

 

 

 

 

Gestione dello stress: la "Tecnica della lettera personale”.

La seconda tecnica per gestire al meglio una situazione stressante è la Tecnica della Lettera Personale.

 

Esercizio controllo dello stress con lettera personale

 

 

Immagina Kevin, un Web Developer. 

 

Esempio controllo stress lavorativo

 

 

Kevin si trova in un momento particolarmente stressante della sua vita.

Non sa esattamente cosa lo stia turbando, ma sente che c’è qualcosa che lo sta frenando.

Ciò che potremmo consigliare a Kevin è di prendersi qualche ora di pausa, andare in un luogo che lo rilassa (parco, bosco, lago…) e di portare con sé un foglio bianco.

 

Esercizio con foglio gestione situazioni stressanti

 

 

Una volta che Kevin sarà arrivato nel luogo che maggiormente lo rilassa, non farà altro che prendere il foglio e scrivere:

  • le emozioni che sta provando
  • cosa lo sta turbando
  • cosa gli sta recando stress nella sua vita.

 

Compilazione esercizio gestione situazioni di stress al lavoro

 

 

Attenzione: non dovrà fare un semplice elenco di emozioni e pensieri.

Dovrà essere una vera e propria lettera scritta a se stesso.

Dovrà quindi includere:

  • il saluto iniziale (es. "Ciao Kevin, come stai? Oggi ho deciso di prendermi del tempo per scriverti. È da un po’ che non ci sentiamo…")
  • il saluto finale (es. "Mi ha fatto piacere trascorrere del tempo a scriverti, e ti ringrazio per aver letto questa lettera sin qui. Ci sentiamo presto. Ciao Kevin.")

 

Scrivere una lettera a se stessi per ridurre lo stress

 

 

Il fatto di portare nero su bianco quelli che sono i suoi pensieri, lo aiuterà a fare chiarezza mentale.

 

Mettere nero su bianco

 

 

Spesso infatti, lo stress nasce dal fatto di mantenere in testa troppi pensieri e troppe preoccupazioni.

Scrivere su carta le emozioni e i pensieri che viviamo è uno degli strumenti più efficaci per liberare il cervello e comprendere a pieno ciò che sta accadendo nella nostra vita.

 

Come liberare il cervello dai pensieri stressanti

 

 

Una volta che Kevin avrà capito l’impatto positivo di questa sua nuova attività, lo inviteremo ad acquistare il più bel diario di sempre.

Quello diventerà il suo diario delle emozioni.

Un diario contenente una serie di lettere rivolte a se stesso.

 

Approfondiamo ora la terza tecnica.

 

 

 

_

Momento di riflessione: come può il Coaching ridurre lo stress dei vostri collaboratori?

Al minuto 02:48 (del video che trovi qui sotto) vediamo il modello Weekly Coaching che potrai portare in azienda. 

 

 

Qui troverai l'episodio completo.   

 

 

 

 

 

Gestione dello stress: la "Tecnica delle Pedine”.

La terza tecnica per gestire al meglio lo stress è la Tecnica delle pedine.

 

Esercizio controllo stressi in azienda con le pedine

 

 

Questa è una delle mie tecniche preferite.

È una tecnica che in passato mi ha aiutato molto (e mi aiuta tuttora) a fare chiarezza mentale.

 

Come fare chiarezza mentale e ridurre lo stress

 

 

Immagina Zoe, una responsabile del Customer Service.

 

Nuovo esercizio gestione stress sul posto di lavoro

 

 

Sta arrivando il periodo natalizio e le attività da svolgere (come tutti gli anni) stanno aumentando sempre più.

Ad un certo punto Zoe si rende conto di dover svolgere tantissime attività e vive un momento di forte stress.

Presa dalla frenesia, non sa da quale attività è meglio iniziare.

Questa frenesia la porta a vivere una condizione stressante.

 

Condizioni lavorative stressanti

 

 

Le attività che Zoe deve svolgere sono 8.

Eccole qui: 

  • attività A
  • attività B
  • attività C
  • attività D
  • attività E
  • attività F
  • attività G
  • attività H

 

Tecniche pratiche gestire lo stress al lavoro

 

 

Zoe, nel vedere (nella propria testa) tutte queste attività, si paralizza e si chiede: “Oddio, e ora da dove inizio?”

 

Da dove iniziare gestione stress

 

 

Qual è l’errore che sta commettendo Zoe (e che anch'io commettevo fino a qualche anno fa)?

Molto semplice.

Zoe, nella sua testa, sta vedendo tutte queste attività come delle pedine disposte in modo orizzontale.

 

Pensieri e stress da lavoro correlato

 

 

Le vede come se fossero dei soldatini disposti uno a fianco all’altro.

In sostanza sta dando a tutte le 8 attività lo stesso livello di urgenza e di importanza.

Vedendo tutte queste pedine sullo stesso livello e alla stessa distanza, Zoe non riesce a capire da quale è bene iniziare.

Ciò che consiglieremo a Zoe è di non vedere più queste pedine disposte in modo orizzontale, bensì di vederle disposte in fila indiana.

Una dietro l’altra.

 

Gestione stress esercizio per collaboratori

 

 

Per metterle in fila indiana dovrà capire quali sono le più urgenti e le più importanti, e posizionarle davanti alle attività meno urgenti e importanti.

 

Gestione delle attività urgenti e importanti per gestire al meglio lo stress

 

 

Essendo posizionate una dietro l’altra, Zoe riuscirà a vedere solamente un'attività alla volta. 

L'attività che viene dopo (nella sua mente) è coperta dall’attività precedente, quindi non può essere vista da Zoe.

 

Ricordati che tutto ciò accade a livello mentale.

È proprio dalla mente che nasce gran parte dello stress.

 

La mente influenza lo stress al lavoro

 

 

Zoe quindi prenderà un foglio (o le note del proprio smartphone) e scriverà tutte le attività che dovrà svolgere (fino ad ora, infatti, esse si trovavano solamente nella sua testa).

Scriverà quindi: 

  • attività A
  • attività B
  • attività C
  • attività D
  • attività E
  • attività F
  • attività G
  • attività H

 

Pensieri disordinati comportano un aumento dello stress

 

 

Una volta trascritte dovrà semplicemente riscriverle in ordine in base al livello di urgenza e importanza.

Il suo nuovo ordine potrebbe essere il seguente:

  • attività E (la più urgente e importante)
  • attività F
  • attività H
  • attività A
  • attività G
  • attività B
  • attività D
  • attività C (la meno urgente e importante).

 

 Riordinare i pensieri per gestire le situazioni stressanti al lavoro

 

 

Quello che potrebbe sembrare un esercizio banale, è in realtà (a mio parere) uno degli esercizi più potenti quando si parla di gestione dello stress.

I nostri nonni erano meno stressati di noi perché erano abituati a pensare (e a fare) “una cosa alla volta”. 

 

Fare una cosa alla volta per ridurre lo stress

 

 

Prima pensavano alla colazione (senza pensare al lavoro che avrebbero svolto da lì a pochi minuti).

Poi pensavano a svolgere la prima parte della giornata (senza pensare a cosa preparare per pranzo).

Poi si godevano il pranzo (senza pensare alla seconda parte della giornata).

Poi svolgevano la seconda parte della giornata (senza pensare alla cena che stava per arrivare).

Poi si godevano la cena.

E poi il dopocena.

 

Gestione delle attività senza stress

 

 

Insomma, la Tecnica delle Pedine è un esercizio fondamentale per imparare a gestire lo stress.

Inoltre, può anche essere utilizzata per aumentare la produttività e il focus al lavoro.

 

Veniamo ora alla quarta tecnica.

 

 

 

_

Momento di riflessione: che correlazione c'è tra il problem solving e la gestione dello stress?

Al minuto 01:27 (del video che trovi qui sotto) ti racconto una storia che ti avrà fatto riflettere. 

 

Qui troverai l'episodio completo.

 

 

 

 

 

Gestione dello stress: la "Tecnica del Diario Personale”.

La quarta tecnica per gestire lo stress è la Tecnica del Diario Personale.

 

Tenere un diario personale per gestire al meglio i periodi stressanti

 

 

Ti avviso che questa tecnica è diversa rispetto alla Tecnica della Lettera Personale.

La Lettera Personale infatti andrebbe scritta solamente nei momenti in cui ci si sente particolarmente stressati.

È quindi un’attività “curativa” (lo stress è già arrivato).

La Tecnica del Diario Personale è invece un’attività “preventiva” e che deve essere praticata ogni giorno.

 

Esercizi controllo e gestione stress al lavoro

 

 

Immagina Alex, un Sales Manager.

 

Esempio di diario personale per gestione dello stress

 

 

Alex, in quanto venditore, conosce molto bene la sensazione di stress.

Sa bene che il suo lavoro, purtroppo, non lo porta a vivere condizioni di stress sporadiche, bensì continuative.

 

Stress lavorativo continuo e novico

 

 

Ciò che potremmo consigliare ad Alex è di prendersi 5 minuti al giorno (prima di andare a letto sarebbe l’ottimale) e di scrivere il proprio Diario Personale.

 

Diario personale per combattere lo stress

 

 

Cosa dovrà scrivere Alex sul suo Diario?

Le opzioni sono diverse.

  • Potrebbe scrivere quelle che sono state le soddisfazione e le delusioni della giornata (in questo caso meglio non scriverle prima di andare a letto, bensì appena finito il lavoro).
  • Potrebbe scrivere per cosa è grato della giornata appena trascorsa.
  • Oppure potrebbe scrivere le sensazioni che prova in quel momento.

 

Metodi gestione stress al lavoro

 

 

Personalmente ho scritto il mio Diario Personale per circa 2 anni.

Nello specifico scrivevo i “3 GRAZIE della giornata”.

In sostanza, prima di andare a letto, prendevo il mio Diario e scrivevo le tre cose per cui ero stato grato durante la giornata.

 

Diario della gratitudine per stress da lavoro

 

 

Potevano includere sia attività lavorative, che attività extra-lavorative, come ad esempio:

  • l’aver sentito telefonicamente i miei genitori o mio nonno
  • l’aver passato una serata con amici
  • l’essermi preso qualche ore per riflettere
  • ….

 

Personalmente mi è servito molto in un periodo delicato della mia vita.

Ti consiglio di proporlo a tutte quelle persone che stanno vivendo una condizione emotivamente stressante non solo dal punto di vista lavorativo, ma anche familiare o relazionale.

 

 

 

_

Momento di riflessione: le "pause di silenzio" possono ridurre lo stress?
Al minuto 01:42 (del video che trovi qui sotto) ti racconto i benefici che ho ottenuto grazie a un campo di sopravvivenza.

 

 

 

Qui troverai l'episodio completo.




 

 

___

Prima di concludere l'episodio

Prima di passare alla parte conclusiva di questo episodio ti invito a scaricare il nostro Moonly PLAYBOOK, il manuale strategico da leggere in 1 minuto

Scaricandolo ora:

  • avrai cristallizzate tutte le strategie pratiche che abbiamo trattato in questo episodio, senza correre il pericolo di dimenticartele
  • potrai tenere sempre con te le strategie pratiche da applicare in azienda, senza dover tornare nuovamente in questo episodio per rileggerle;
  • potrai condividere le strategie appena apprese direttamente con i tuoi colleghi, senza rischiare di dimenticarti ciò che hai appena letto. 

 

Stress management - Playbook

 

 

 

 

 

Conclusione

Anche questo episodio (come gli altri) sta per concludersi.

In questo episodio abbiamo capito che lo stress porta le persone a:

  • non gestire al meglio il proprio tempo,
  • vivere la realtà aziendale con un velo di negatività,
  • non essere efficienti e sentirsi fuori luogo al lavoro.

 

Rischi derivati dallo stress lavorativo

 

 

Per aiutare i vostri collaboratori a gestire al meglio lo stress potrete offrire loro 4 tecniche da svolgere in autonomia:

  • La Tecnica dello Specchio
  • La Tecnica della Lettera Personale
  • La Tecnica delle Pedine
  • La Tecnica del Diario Personale

 

Soluzioni per gestire lo stress in azienda

 

 

Queste tecniche avranno aiutato i vostri collaboratori:

  • a fare chiarezza mentale e liberarsi da gran parte dello stress quotidiano;
  • ad essere più efficaci ed efficienti al lavoro;
  • ad aumentare la propria performance e la propria produttività lavorativa.

 

Risultati riduzione livelli di stress da lavoro

 

 

Facendo ciò, starete permettendo ai vostri collaboratori di diventare delle persone:

  • più indipendenti nel gestire i propri livelli di stress;
  • più libere di potersi esprimere grazie alla riduzione dello stress;
  • più realizzate grazie al fatto di poter aiutare i propri colleghi a gestire al meglio lo stress e le emozioni quotidiane.

 

Benefici miglioramento livelli di stress in azienda

 

  

Consapevoli del fatto che lo stress frena la crescita delle persone, dal momento in cui lo avrete ridotto in azienda:

  • il vostro business crescerà in modo più rapido 
  • il vostro business crescerà in modo più sostenibile
  • il vostro business crescerà in modo eccellente 

 

Ridurre lo stress in azienda per migliorare il business




Congratulazioni per aver terminato il 25° episodio di Moonly TRAINING.

Spero che le strategie che ti abbiamo offerto potranno esserti d'aiuto.

Ti sarei davvero grato se investissi 30 secondi del tuo tempo per lasciarci un tuo feedback anonimo qui (nessuna mail richiesta).

Inoltre, sentiti libero/a di condividere il link di questo episodio con tutte le persone che sai già potranno beneficiarne.

Avrai contribuito alla nostra missione.

Grazie, e a presto.

Ciao.

_

"Tutto questo per esaltare l'unicità delle persone, facendovi diventare un'azienda unica."

 

Moonly

 

 

 

_

 Accedi a Moonly TV. Gratis.

Le migliori strategie pratiche utilizzate dalle aziende più innovative al mondo per esaltare l'unicità delle persone attraendo, potenziando e motivando talenti unici.Moonly TV: attrarre, potenziare e motivare i propri collaboratori